Di: Sergio Palumbo

L’associazionismo no profit ha registrato negli ultimi anni una forte crescita, sia dal punto di vista del numero degli enti che si ascrivono a tale categoria, sia dal punto di vista della partecipazione e di sponsorizzazione di tali enti. Sempre più persone e sempre più imprese sono impegnate nel sociale e questo ha generato un ciclo virtuoso che ha comportato una maggiore sensibilità ed un maggiore impegno rispetto alle problematiche sociali ed alla promozione culturale.

Il libro “Enti non profit” di Cinzia De Stefanis, edito da Buffetti Editore, si propone come un vero e proprio manuale operativo per chi vuole dar vita ad un ente no profit, con tanto di formulari sia su carta che sul CD-Rom allegato, con tutti i moduli necessari pronti all’uso.

Il libro è diviso in sei parti. La prima parte tratta le associazioni riconosciute e non, mettendo in risalto le differenze tra le due tipologie e dettagliando gli organi delle associazioni riconosciute (l’assemblea e le deliberazioni, gli amministratori, il potere di rappresentanza e le responsabilità e gli organi eventuali) nonché gli obblighi, i diritti, i doveri e le facoltà degli associati. Per le associazioni non riconosciute vengono inoltre trattate le tematiche di scioglimento del rapporto associativo e degli organi delle stesse. Per tali tipologie di ente vengono offerti dettagliati esempi di statuto e di atto costitutivo, nonché modelli di domande di ammissione e di rinnovo per i soci, ma anche esempi di convocazione di assemblea e di verbale di assemblea ordinaria e straordinaria e di verbale del consiglio direttivo dell’associazione sul bilancio.

La seconda parte del libro è dedicata alle fondazioni. Anche qui, viene spiegato passo passo il processo di costituzione della fondazione e vengono proposti modelli di atto costitutivo e di statuto.

La terza parte è dedicata all’associazionismo di promozione sociale e di volontariato, proponendo dettagliata descrizione della legge 383/2000 che disciplina le associazioni di promozione sociale e le modalità per la costituzione e l’iscrizione nei registri per le organizzazioni di volontariato. Oltre ai modelli di atto costitutivo e di statuto, per le organizzazioni di volontariato sono riportati anche modelli per l’iscrizione al registro del volontariato, di dichiarazione di prevalenza delle attività svolte, di relazione sull’attività programmata, di bilancio di previsione, di adesione da parte di volontario e di verbale di assemblea.

La quarta parte passa in rassegna ONLUS e comitati. Per le ONLUS è proposta una spiegazione esaustiva dei contenuti del D.Lgs. n. 460/1997, compresi i requisiti per essere ONLUS ed i soggetti che possono esserlo e quelli che non possono esserlo. Inoltre vengono esplicati i requisiti statutari per diventare ONLUS e le attività istituzionali e le attività connesse, nonché gli obblighi, i divieti e gli sgravi fiscali di tali enti. Anche per i comitati la trattazione è completa e puntuale, con dettagli sulla costituzione, sugli organi e corredata di modelli di atto costitutivo e statuto.

La quinta parte è dedicata agli adempimenti degli enti no profit per quel che riguarda il registro imprese e gli adempimenti fiscali, con le modalità di richiesta di partita IVA e di codice fiscale, con tanto di modello AA7/7 e relative istruzioni.

L’ultima parte reca la disciplina comune agli enti non profit ed in particolare: come diventare amministratore di sostegno; il contratto di associazione in partecipazione con associante ente non profit e associato prestatore di lavoro; ruolo dell’ente non profit nell’istituto del trust; applicazione della disciplina amministrativa della vendita dei prodotti agricoli (art. 4, D. Lgs. n. 228/2004) agli enti ed alle associazioni senza scopo di lucro. Anche per questi argomenti, vengono proposti i modelli di dichiarazioni, atti, comunicazioni, etc.

L’appendice riporta le norme integrali trattate nel libro ed in particolare: L. 11 agosto 1991, n. 266 (quadro sul volontariato); Dl Lgs. 4 dicembre 1997, n. 460 (Riordino della disciplina tributaria degli enti non commerciali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale); L. 7 dicembre 2000, n. 383 (Disciplina delle associazioni di promozione sociale).

In conclusione, il libro di Cinzia De Stefanis è davvero uno strumento prezioso per chi voglia dar vita ad un ente non profit, anche per chi non è particolarmente avvezzo alle tematiche di diritto societario e con le pratiche burocratiche: tutto quello che occorre sapere è nel libro; tutto quello che occorre fare o produrre è riportato in modo esemplificativo nel libro: difficile sbagliarsi. Sempre di Cinzia De Stefanis, nel catalogo di Buffetti Editore – collana “Società” – sono presenti altri testi relativi ad altre forme societarie (società a responsabilità limitata, società semplice, società in accomandita semplice, società in nome collettivo); il catalogo poi prevede altri validi testi di altrettanto validi autori in modo da coprire a trecentosessanta gradi la materia del diritto societario, con un taglio editoriale molto pratico e rivolto anche ai meno esperti.