Di: Sergio Palumbo

Il DVD degli Humal League riprende il concerto dei mitici Philip Oakey, Susan Anne Sulley e Joanne Catherall, vere icone della musica synth-pop degli anni 80, tenuto a Brighton nel 2003.

L’inizio è subito dei migliori con Hard Times, che sfocia quasi naturalmente in Love Act per un medley che costituisce un’ottima apertura del live. Di seguito ci sono i coretti di Susan e Joanne per Mirror Man. Fortunatamente, Philip si è tolto l’improbabile cappottone che sfoggiava nel medley di apertura.

Dop i primi brano Philip ringrazia e saluta il pubblico ed attacca Louise con la sua inconfondibile voce. Quindi è il momento di The Snake, canzone tratta dall’ultimo album della band. Heart Like a Wheel è uno dei più grandi successi degli Human League e viene eseguita magistralmente prima di Darkness, meno famosa ma non per questo meno meritevole, con Susan e Joanne (davvero splendide) che cantano “Don’t turn out the light”.

E’ quindi il momento di All I Ever Wanted, tratto da Secrets, dal ritmo travolgente che invita a ballare e a battere le mani. E in quanto a ritmo, non scherza neanche Open Your Heart, che Philip canta senza l’ausilio di Susan e di Joanne, che rientrano con un soprabito in The Lebanon.

A questo punto, Susan resta sola sul palco. Si è cambiata ed indossa un fantastico abito lungo rosso che ne esalta oltremodo la bellezza. Ringrazia il pubblico che la supporta ormai da oltre da 24 anni e canta appassionatamente One Man in My Heart, una dolce ballata che precede quello che è il brano senz’altro più conosciuto degli Human League: l’indimenticabile Human. Quel che colpisce di più è l’atmosfera intensa che riporta agli inizi degli anni 80, quando questo brano regalò l’apice della celebrità alla band.

Si prosegue con The Things That Dreams Are Made Of e quindi con Love Me Madly?, trascinante brano tratto dall’ultimo album, che precede (Keep Feeling) Fascination, che vede Oakey duettare alternativamente con Susan e Joanne e quindi presentare la band per poi annunciare Tell Me When, storico brano della band.

Ma è Don’t You Want Me il vero e proprio cavallo di battaglia degli Human League e vede muoversi sul palco una Susan più sensuale che mai.

La band saluta e ringrazia il pubblico di Brighton e lascia il palco, ma torna poco dopo per i bis: Empire State Human, (Toghether in) Electric Dreams e Sound of the Crowd sono il magico saluto lasciato dagli Human League a Brighton, dopo un concerto ricco di emozioni e di buona musica. Davvero una bella riscoperta di questa grande band entrata a pieno titolo della storia della musica pop.

Negli Extras del DVD troviamo l’intervista alla band, la videostoria del tour 2003 lungo le varie tappe, sia sul palco che nel backstage e “on the road”, la fotogallery e la biografia della band.

Link: il sito di Secret Records – www.secretrecordslimited.com