Di: Sergio Palumbo

Il bivio a cui allude il titolo di questo nuovo libro di Davide Vasta consiste nel passaggio da Freehand MX ad Illustrator CS3 cui sono stati costretti i grafici abituati a lavorare con Freehand a seguito dell’acquisizione di Macromedia da parte di Adobe. Per chi è abituato a lavorare in un certo modo, affezionato al proprio strumento e avvezzo a certe funzionalità e modalità, uno stravolgimento di questo tipo non può senz’altro essere indolore. Davide Vasta, come tanti grafici si è trovato di fronte alla scelta di continuare ad utilizzare un software che stava diventando sempre più obsoleto e che non sarebbe più stato aggiornato o se passare ad un software che, seppur dalle egregie funzionalità, gli era quasi del tutto estraneo. La scelta di Davide Vasta è stata quella di passare ad Illustrator CS3 e con questo libro vuole aiutare gli altri grafici ad affrontare tale passaggio nel modo più indolore possibile.
Vasta segue il lettore sin dai primi passi: a partire dall’installazione del software e dall’illustrazione dell’area di lavoro di Illustrator CS3, per poi passare alle operazioni con i documenti e la carrellata degli strumenti di disegno. Il quarto capitolo è dedicato alle operazioni con gli oggetti: il raggruppamento, la trasformazione libera e ad involucro, la combinazione degli oggetti e le modalità per mascherarli e bloccarli. I capitoli sul colore, sugli strumenti visivi e su come operare con i testi consentono all’utilizzatore di Freehand MX di non sentirsi troppo spaesati e di apprezzare le notevoli caratteristiche di Illustrator CS3. Gli ultimi due capitoli sono dedicati alle operazioni di salvataggio, esportazione e stampa e ad approfondimenti come l’estrusione tridimensionale di oggetti, la vettorializzazione di oggetti, le varianti di colore, i simboli, i filtri, gli effetti e la creazione di grafica per dispositivi mobili.
Come per gli altri libri di Davide Vasta, la caratteristica più interessante di questo volume è la sua praticità, ottenuta anche grazie alla presenza di un gran numero di schermate esemplificative e di tabelle riepilogative molto comode per l’utilizzo del volume come riferimento veloce. Il ben curato layout grafico del testo e l’uso di icone intuitive, nonché la scorrevolezza dei testi rendono il volume particolarmente piacevole ad leggere e da consultare.

Link: per acquistare il libro “Grafici al bivio” di Davide Vasta clicca qui