Di: Sergio Palumbo

Sgt. Pepper va raccontato proprio così: con un libro pieno di colori, di foto, di aneddoti, di persone e di curiosità. E’ un modo per richiamare anche su carta la poliedricità di quell’album che ha cambiato la storia della musica. E non solo: ha anche cambiato la vita di tante persone, che l’hanno ascoltato appena uscito, come Riccardo Bertoncelli, o qualche anno dopo, come Franco Zanetti. Ed è curioso che l’esperienza sia sempre travolgente: passano gli anni, ma il fascino di Lucy nel cielo con i diamanti, della vigilessa Rita, dello spettacolo circense di Mr. Kite, della copertina che contiene “il mondo intero” e di tutto ciò che circonda il Sergente Pepe è sempre intatto.

Questo libro illustrato, pieno zeppo di immagini, è organizzato in modo davvero intrigante. Prima di tutto ci vengono presentati i “personaggi e gli interpreti” di questa affascinante avventura, poi viene proposto un saggio introduttivo di Franco Fabbri che ci introduce nel mondo colorato di Sgt Pepper. La cronologia degli anni 1966-67 è intervallata da articoli sulla musica di quei tempi e di curiosità come le dicerie sulla fantomatica morte di Paul McCartney o l’incontro tra John e e Yoko.

Poi viene il pezzo forte: le canzoni del Sgt Pepper, con tutto ciò che le circonda: come sono nate, perché hanno quel testo, come sono state incise, gli aneddoti che ruotano loro intorno, i musicisti ed i personaggi coinvolti… Come promette il titolo del libro: è la vera storia dell’album. Immancabile un capitolo sulla celebre copertina, sull’idea e sulla sua realizzazione, con tanto di mappa con i nomi di tutti i personaggi in essa raggifurati. Non solo: c’è anche una carrellata di copertine ispirate al Sgt. Pepper. Molto interessante è il capitolo dedicato alla pesantissima eredità lasciata dal Sgt. Pepper, non vista solo dalla prospettiva della storia della musica, ma soprattutto per la storia degli stessi Beatles.

Particolarmente curiosa è la lista delle traduzioni di Sgt. Pepper e delle tante cover prodotte, così come sono curiose le testimonianze di come è stato vissuto il fenomeno Sgt. Pepper in Italia.

Il lavoro di Bertoncelli e Zanetti e di tutti quanti hanno lavorato al design ed all’impaginazione del libro è davvero eccellente: questo volume è davvero imperdibile per ogni appassionato di musica e di Beatles in particolare. La freschezza dei contenuti e dei colori delle pagine danno quasi l’impressione di viverla, quell’estate dell’amore del 1967.

Link: il sito di Giunti Editore – www.giunti.it