Di: Sergio Palumbo

I comici salveranno il mondo? Forse no, però è certo che alcuni comici ci aiutano ad aprire gli occhi ed a riflettere, grazie alla loro satira, su argomenti scottanti di attualità, di cronaca, di politica. E proprio questi comici, quelli che si schierano, quelli che non si autocensurano per amore della stessa satira e per amore della libertà d’espressione, sono quelli più scomodi. E’ il caso, tra gli altri, di Daniele Luttazzi. Epurato dalla RAI per il suo programma Satyricon ed in particolare per la sua famosa intervista a Marco Travaglio, famoso per la sua satira al vetriolo, sincera, senza mezze misure, senza tabù, che spara a zero su tutti: sui politici, sulla Chiesa, sul Papa, su Bush e le sue guerre preventive… Chi non l’ha mai visto in teatro farebbe bene ad andarlo a vedere quanto prima: un fiume in piena di battute esilaranti, urticanti, irresistibili. E’ questo un periodo particolarmente prolifico per Luttazzi: dopo il primo ottimo album Money for dope ha da poco inciso School is boring, che ha bissato il successo, anche di critica, del primo, tra poco tornerà in televisione a La7 e, ultimo ma non ultimo, è uscito questo suo nuovo libro: Lepidezze postribolari ovvero Populorum Progressio. “Lepidezze postribolari” è la locuzione con cui Famiglia Cristiana definì il “Satyricon” di Luttazzi: un ottimo titolo da usare per il proprio libro.

Le “lepidezze” del libro sono raccolte direttamente dal blog di Luttazzi, con gli interventi, divisi per mese e per anno, che commentano notizie di attualità, fatti politici e curiosità provenienti da giornali o telegiornali con l’umorismo tipico di Luttazzi: davvero un cocktail esilarante. Non mancano interventi più seri, di vera e propria denuncia, come quelli sulla guerra in Iraq o sulla censura. Proprio intorno alla vicenda dell’epurazione dalla RAI, oltre ad altri temi, verte l’intervista a Luttazzi, che tra il serio e il faceto fa capire chiaramente come in Italia la libertà di espressione sia seriamente a rischio. Infine, sono davvero spassosi i “video”: foto con commento alla Luttazzi: insuperabili battute istantanee tra il nonsense e il paradosso.

Geniale e divertente, questo libro di Luttazzi ci suggerisce che, se proprio i comici non possono salvare il mondo, alcuni comici lo rendono senz’altro migliore.

Link: il sito di Feltrinelli Editore – www.feltrinelli.it