Di: Campania E20

Gruppo:

Afterhours

Luogo:

PALAPARTENOPE

Via C. Barbagallo n. 115

80125 – Napoli (NA)

Info:

081.5700008 e 329.1018735

Orario:

22:00

Siti:

http://www.palapartenope.it/

http://www.myspace.com/sachalandproductions

Note sul gruppo:

Dire Afterhours, nell’Italia musicale, è dire tutto.

Cosa bisogna aggiungere a un nome che veicola, da solo e immediato, una serie di rimandi infiniti. Gli Afterhours non fanno parte del rock italiano, SONO il rock italiano; è la band che più di ogni altra ha caratterizzato gli ultimi venti anni di rock italiano (proprio quest’anno sono vent’anni dall’uscita del loro primo 45 giri “My bit boy”).

Venerdì 9 maggio gli Afterhours saranno a Napoli, al Teatro Tenda Palapartenope, a partire dalle 22.00 (ingresso 16€) per presentare il loro ultimo album, uscito il 2 maggio, “I milanesi ammazzano il sabato”.

Con un album che dal titolo rimanda alla grande letteratura italiana (“Gli italiani ammazzano al sabato” del milanese Giorgio Scerbanenco), gli Afterhours tornano dopo 3 anni dal bellissimo Ballata per piccole iene (uscito in Europa nel 2006 col titolo Ballads for little hyenas), e lo fanno dopo un periodo di grossi cambiamenti; prima di tutto il passaggio alla major Universal e poi quello alla Casasonica Managment con conseguente incremento dell’attenzione per le nuove tecnologie e alle nuove frontiere della comunicazione.

I fan potranno partire dall’ascolto dell’ultimo album e del singolo Riprendere Berlino fino ad ascoltare i successi che hanno reso gli Afterhours la rock band italiana più influente dello stivale.

“I milanesi ammazzano il sabato” è un album molto vario, “schizofrenico” lo definisce Agnelli, leader indiscusso della band; “un disco che non cerca e non vuole un senso di unicità e omologazione del suono, ma anzi si pone proprio come obiettivo la diversità, la voglia di sperimentare – continua Agnelli – non per mera posa, ma per rimanere sempre fedeli alla forza della musica, come nella migliore tradizione degli Afterhours”.

Sonorità più frizzanti, quindi, l’utilizzo inconsueto dei fiati, e la voce utilizzata come un vero e proprio strumento fanno de “I milanesi ammazzano il sabato” un album che seppur innovatore rimane fedele all’estetica del gruppo milanese.

E tantissime sono le collaborazioni illustri: Stef Kamil Carlens (dEUS e Zita Swoon), l’immancabile Greg Dulli (Twilight Singers, Gutter Twins), Cesare Malfatti (La Crus, Amour Fou), Brian Ritchie (Violente Femmes) e John Parish (musicista e coproduttore di parte dell’album).

Ingresso € 16,00

Siti del gruppo:

Afterhours

http://www.afterhours.it

www.myspace.com/weareafterhours

Fonte: Campania E20 – La musica live in Campania – www.campaniae20.it