Di: Sergio Palumbo

Ormai non si fa altro che parlare di Web 2.0, ma molti professionisti del web fanno ancora non poca fatica ad orientarsi tra le nuove tecniche, che vedono senz’altro alla base AJAX, XHTML, CSS. E, se si sceglie PHP come linguaggio di programmazione lato server e MySql come database, sicuramente questo volume di Quentin Zervaas può essere un ottimo strumento per il web developer che voglia lanciarsi alla conquista del Web 2.0.

La caratteristica che distingue il volume è la concretezza: tanti esempi, tanto codice e una buona esaustività degli argomenti. Si parte dalla configurazione del framework applicativo e dalle procedure di autenticazione, per poi illustrare le librerie Prototype e Sciptaculous ed i fogli di stile, fino ad arrivare alle vere e proprie funzioni 2.0: blog, tag, feed, ma anche motori di ricerca, gallerie d’immagini e l’integrazione delle Google Maps.

Il libro è rivolto principalmente agli sviluppatori, che apprezzeranno senz’altro la chiarezza dei contenuti ed i tanti blocchi di codice in cui troveranno diversi spunti interessanti per migliorare i propri lavori dotandoli di quella marcia in più che oggi sembra sempre più essere il Web 2.0.

Link: il sito di Apogeo Editore – www.apogeonline.com