Di: Sergio Palumbo

Dodici passi per gestire con successo un progetto: è questa la ricetta di Antonello Bove, che, grazie alla profonda esperienza maturata sul campo come project manager, ha raccolto in questo volume tecniche e best practices dandovi un taglio particolarmente pratico ed efficace.

Il volume si apre con una semplice introduzione al project management, per poi entrare subito nel vivo con i dodici step di definizione e pianificazione del progetto. Per quanto riguarda la macrofase di definizione, sono descritti i passi di avvio del progetto, di valutazione di fattibilità, di individuazione ed analisi degli stakeholder, le caratteristiche di un buon project manager ed il charter di progetto. Nella macrofase di pianificazione, invece, sono illustrate le modalità per costruire una buona Work Breakdown Structure (WBS), lo scheduling con diagrammi di GANTT e PERT e l’analisi dei cammini critici, come comporre al meglio e come gestire il team di progetto, ma anche aspetti relativi al budgeting, al risk management, alla comuicazione interna ed esterna e, cosa particolarmente interessante, al lancio del progetto. A valle dei dodici step troviamo descritte le attività di esecuzione, monitoraggio e chiusura del progetto. Molto utile l’ultimo capitolo, che effettua una approfondita disamina alcuni tra i migliori software di project management attualmente in circolazione.

Senza indulgere troppo sui contenuti teorici, Bove farcisce i capitoli di esperienze sul campo, testimonianze e consigli sia metodologici che pratici, offrendo spunti concreti tratti da realtà lavorative diverse, sia per ambito sia per collocazione geografica, offrendo una visione a trecentosessanta gradi sugli aspetti peculiari del project management.

Link: il sito di Hoepli Editore – www.hoepli.it

Link: il sito dedicato al libro – www.lametodologiadei12step.com