Di: Sergio Palumbo

Vita moderna, istruzioni per l’uso: in un’epoca in cui la flessibilità e la precarietà sono all’ordine del giorno e la competizione è alle stelle non solo sul lavoro ma in qualunque aspetto della vita di tutti i giorni, la dissimulazione è l’arma per avere successo. Questa è la filosofia alla base di questo libro, ben sintetizzata dall’autore: “Cos’è la vita? Un campo minato. Cos’è la dissimulazione? La condizione della nostra ascesa. Cos’è l’amore? Il più bello di tutti gli inganni.”

Attraverso trentatré storie sapidamente raccontate dal giornalista polacco Adam Soboczynski, con personaggi e situazioni che si intrecciano quasi come in un romanzo, scopriamo i trucchi dell’arte della dissimulazione. Non è un’arte semplice, anzi: l’artista della dissimulazione deve essere particolarmente abile a celare le passioni ma senza per questo apparire falso, deve saper assestare un colpo ma deve anche sapere incassare, deve mostrare arguzia ma anche ispirare fiducia, deve brillare ma essere modesto… L’autore ci racconta come ci si dovrebbe comportare, in situazioni concrete, per riuscire ad avere risultati positivi sul lavoro, nella vita sentimentale, nell’amicizia e nei rapporti umani in genere.

Piacevole ed arguto, il testo è un vero e proprio manuale di sopravvivenza per i nostri giorni, intriso di consigli preziosi che, se non proprio non riusciranno a fare di noi degli artisti della dissimulazione, potranno sicuramente farci riflettere sui nostri punti deboli per cercare di migliorarli.

Link: il sito di Feltrinelli Editore – www.feltrinelli.it