Di: Redazione

Quinto appuntamento sabato domani 6 novembre alle ore 18.30 a Castellammare di Stabia con la rassegna letteraria “Libri, con-tatto” organizzata dall’associazione “Idea Città” del presidente Gianpaolo Valitutti. Nel ridotto “A. Ruccello” della multisala Montil – Via Bonito 10 – di scena la scrittrice irpina Emilia Bersabea Cirillo con il suo ultimo “Una terra spaccata (S. Paolo edizioni)” , presentata dal giornalista Vincenzo Aiello. Gregoriana de Felice è un tecnico di una grande impresa del nord che ha il compito di effettuare dei rilievi geologici nella zona del Formicoso che potrebbe fungere da grande discarica di rifiuti. A questa storia di affari, politica ma anche di difesa del territorio da parte dei locali, si affianca la sua storia personale persa tra la paura della solitudine “che la rende strabica” e due uomini Enzo e Filippo che la desiderano. Non un reportage narrativo sulla “questione rifiuti” ma un vero e proprio romanzo scritto con astutezza e senza commiserazioni che ci fa pensare per la forza delle descrizioni dell’amore e della natura ad un Nemirovsky postmoderna.