Di: Redazione

Per la prima volta nella sua storia, il Teatro di San Carlo è aperto d’estate, grazie al nuovo impianto di climatizzazione, con un cartellone di eventi in programma dall’11 giugno al 23 settembre 2011.

La Stagione si è inaugurata con L’Osteria di Marechiaro di Giovanni Paisiello. Nella sala che il compositore inglese Charles Burney definì “uno splendore troppo abbagliante per gli occhi”, andrà in scena Pagliacci di Leoncavallo nella versione onirica e circense del nuovo allestimento di Daniele Finzi Pasca, prodotto dal San Carlo in coproduzione con la Fondazione Campania dei Festival (17-24 luglio). 

Il 18 luglio, spazio ai virtuosismi e alle improvvisazioni di un trio che ha segnato la storia del jazz: Keith Jarrett, Gary Peacock e Jack De Johnette, per un evento unico (prima delle due tappe italiane del World tour 2011) realizzato in collaborazione con Angeli Musicanti Festival. 

In collaborazione con la Regione Campania e la Soprintendenza di Napoli, i Giardini di Palazzo Reale saranno il palcoscenico per soirée musicali in compagnia dell’Orchestra Giovanile “Luigi Cherubini” con direttore e pianista Michele Campanella (17 luglio), e poi dei Solisti del San Carlo (28 giugno, 5-12 luglio). 

La danza è di scena nel Cortile d’onore di Palazzo Reale con un balletto italiano, La Strada, omaggio alle musiche di Nino Rota e alle coreografie di Mario Pistoni, interpretate dal Corpo di Ballo del San Carlo diretto da Alessandra Panzavolta (8-10 luglio). 

A settembre, dopo le parentesi ai festival di Spoleto e Ravello (10 luglio e 23 luglio), l’Orchestra del Teatro sarà protagonista di tre serate a Palazzo Reale, realizzate in collaborazione con la Fondazione Campania dei Festival: con il principale direttore ospite Maurizio Benini, con Alessandro Pinzauti e con l’Ensemble strumentale e il Coro stabili, diretto da Salvatore Caputo, per i Carmina burana di Carl Orff (9, 17 e 23 settembre).

Link: il sito del Teatro San Carlo di Napoli – www.teatrosancarlo.it