Di: Redazione

STAGIONE SINFONICA 2010-2011

 

Teatro di San Carlo

Mercoledì 29 giugno, ore 20.30

Giovedì 30 giugno, ore 18.00

 

ORCHESTRA E CORO DEL TEATRO DI SAN CARLO

 

direttore

DONATO RENZETTI

maestro del Coro

Salvatore Caputo

 Claude Debussy

Nocturnes, trittico sinfonico per orchestra e coro femminile

 Leonard Bernstein

Chichester Psalms per voce bianca, coro e orchestra

Edward Elgar

Enigma Variations op. 36

 

Martedì 29 giugno alle ore 20.30 (con replica giovedì 30 alle 18.00), ultimo appuntamento della Stagione Sinfonica 2010-2011 del San Carlo.

Donato Renzetti, tra i più affermati direttori italiani nel panorama internazionale, dirige Orchestra e Coro stabili, quest’ultimo preparato da Salvatore Caputo, per un concerto che inanella impressionismo musicale e romanticismo, con il trittico dei Nocturnes di Claude Debussy e le Enigma Variations di Edward Elgar, e un capolavoro sinfonico-corale di ispirazione sacra, i Chichester Psalms di Leonard Bernstein con solista Ileania Granatino, voce bianca del Coro diretto da Stefania Rinaldi.

Già protagonista dell’Estiva lo scorso 11 giugno con il titolo inaugurale, L’Osteria di Marechiaro, Renzetti sarà impegnato dal 17 al 24 luglio al Lirico di Napoli nel nuovo allestimento di Pagliacci di Ruggiero Leoncavallo, affidato alle visioni oniriche e circensi di Daniele Finzi Pasca.

Classe 1950, considerato tra i direttori d’orchestra italiani più affermati nel mondo, dagli anni ’70 ha alternato nella sua carriera produzioni d’opera lirica, sinfonica e registrazioni discografiche. Ha diretto nei principali teatri, tra cui l’Opera di Parigi, il Convent Garden, la Staatsoper di Monaco, il Colon di Buenos Aires, il Teatro alla Scala, con orchestre prestigiose quali Santa Cecilia e la London Philarmonic. Per diverse etichette, ha inciso numerosi titoli tra cui Attila, La Cambiale di Matrimonio, Fille du Regiment e L’Italiana in Algeri.

Per il concerto che chiude la Stagione Sinfonica 2010-2011 del Lirico di Napoli, Renzetti propone un programma di ampio respiro, spaziando dal genio di Leonard Bernstein a pagine di intenso lirismo firmate da Debussy e Elgar. In apertura, i tre Nocturnes del compositore francese, scritti nel 1900, e riconosciuti universalmente un capolavoro dell’impressionismo musicale. In quest’opera per Orchestra e Coro femminile, Debussy riprende la strada intrapresa qualche anno prima con Après-Midi d’un Faune, nel quale iniziò ad approfondire lo studio dell’orchestra come ‘mezzo coloristico’ per dare voce alle sensazioni più intime e alle sfumature del mondo. Il primo Notturno, Nuages, evoca il movimento delle nuvole, regolare, lento, “aereo”. Il secondo, Fêtes è un caleidoscopio di colori, e rappresenta l’immaterialità del sogno. Nel terzo, Sirènes, le voci femminili intonano suoni che rimandano ad immagini di un paesaggio marino. I Chichester Psalms di Leonard Bernstein, opera per Coro, Orchestra e Voce bianca che come poche altre sa coinvolgere gli ascoltatori, fu scritta nel 1965 per il festival della Cattedrale di Chichester. È la più importante composizione in lingua ebraica del musicista statunitense, formata da tre brani complessi e di non facile esecuzione che accompagnano i versi dei Salmi, per una musica che unisce intensa energia ritmica e dolce melodia, esprimendo furia e gioia quasi frenetiche, dolore e struggente tenerezza, fino all’assoluta e utopica felicità degli uomini uniti nel segno della fratellanza. In chiusura, le Variazioni su un tema originale detteEnigma” di Sir Edward William Elgar. Inglese, appartenente alla corrente romantica, l’autore della celebre marcia Pomp and Circumstance conobbe i primi successi nel 1899 proprio con le quattordici variazioni, ciascuna dedicata ad un amico o un parente. L’opera fu detta “Enigma” per la sua particolarità: un misterioso tema originale, mai chiaramente individuato, che il compositore sosteneva essere ricorrente in tutti i brani.

La Stagione Sinfonica 2011-2012 si inaugurerà sabato 1 ottobre con l’oratorio Terra, commissionato dal San Carlo per i 150 anni dell’Unità d’Italia, al compositore Luca Francesconi, con libretto a firma della scrittrice Valeria Parrella. Dirige Orchestra e Coro del Lirico napoletano, Jonathan Webb.

Biglietti: a partire da 20 euro – Infoline: Biglietteria del Teatro di San Carlo tel. 81.7972331-412 – mail: biglietteria@teatrosancarlo.it