PRIMO FESTIVAL DELLA PIZZICA NEL SANNIO

TERZA EDIZIONE

L’energia della pizzica salentina torna a Morcone. Sabato 26 e domenica 27 ottobre  2013 si tiene, presso l’Area Fiera, la terza edizione del “Primo Festival della Pizzica nel Sannio”.

  Ta koràssia, Briganti di Terra d’Otranto, Kardia e Tamburellisti di Torrepaduli in concerto.

Sabato 26 e domenica 27 ottobre, la cittadina campana della provincia di Benevento, ospita la terza edizione del Primo Festival della Pizzica nel Sannio.

L’evento, promosso dalla De Luise Agency con il patrocinio della Pro Loco e dell’Assessorato alla Cultura, propone le sonorità calde, evocative e suggestive della ‘pizzica’ salentina attraverso quelle formazioni musicali che ne hanno recuperato la tradizione e la diffondono in tutta la Penisola ed oltre.

Il Primo Festival della Pizzica nel Sannio prevede quattro gruppi in concerto che si esibiscono secondo il seguente calendario: sabato 26 ore 21 i Ta Koràssia seguiti da i Briganti di Terra d’Otranto; domenica 27 i Kardia e, a chiusura dell’evento, i Tamburrellisti di Torrepaduli.

I Ta Koràssia sono un gruppo di giovani artisti, al secondo anno d’attività, che alternano musicalità tradizionali a brani da loro scritti e composti; i Briganti di Terra D’otranto nascono nel 2001 affermandosi come interpreti e adattatori della pizzica Salentina ; i Kardia, quattro ragazzi che spaziano dai classici tradizionali a brani inediti, con tipici arrangiamenti e contaminazioni musicali; i Tamburellisti di Torrepaduli hanno iniziato a formarsi nel lontano 1990 e si impegnano a diffondere le sonorità della pizzica elaborando nuove melodie e nuovi testi.

Parla Cosimo De Luise, ideatore ed organizzatore della manifestazione: “ Il Festival nasce nel 2011 al fine di divulgare la sana cultura della pizzica nel Sannio. Le sonorità salentine s’avvicino molto alle nostre musiche tradizionali, tarantella e tammurriata napoletana. L’obiettivo prefissatomi è quello di proporre un Festival di grande risonanza che sia punto di riferimento per fedelissimi, appassionati e curiosi del genere.”