IL RITORNO DI PAGLIACCI DI LEONCAVALLO FIRMATO DA DANIELE FINZI PASCA

IL LIRICO DI NAPOLI RIPRENDE IL POETICO ALLESTIMENTO

CHE INCANTO’ IL PUBBLICO NEL 2011

SUL PODIO NELLO SANTI

Giovedì 22 maggio ore 20.30 ritorna al Teatro di San Carlo l’ allestimento di Pagliacci di Ruggiero Leoncavallo firmato da Daniele Finzi Pasca.

Svizzero di Lugano, Finzi Pasca ripropone al Massimo napoletano il capolavoro di Leoncavallo trasportato in un mondo magico dagli affreschi surreali importati dal Cirque du Soleil e dalle evoluzioni fantasiose figlie della tradizione del Cirque Éloize, con acrobati, effetti “speciali”, giochi di luce e acqua, che nel 2011 conquistarono non solo il pubblico italiano, ma anche la platea del Mariinsky di San Pietroburgo durante la tournée sancarliana in Russia.

Pagliacci è un titolo che sento molto vicino alla mia natura e alla mia estrazione artistica – afferma Daniele Finzi Pasca – quando ho curato questo allestimento, ho cercato di ragionare prima di tutto sulla dimensione del pagliaccio, e ho voluto che tutti i personaggi fossero dei clown. Ho utilizzato poi la presenza degli acrobati, veri e propri doppioni dei protagonisti, per amplificare le emozioni e la dimensione di ogni singola immagine sul palco”.

L’allestimento del Lirico di Napoli, con prologo e intermezzi su musiche registrate eseguite nel 1905 al pianoforte dallo stesso compositore, ritrovate e gentilmente concesse dalla Fondazione Leoncavallo di Brissago, presenta le scene di Hugo Gargiulo, coreografie di Maria Bonzanigo e costumi di Giovanni Buzzi.

Sul podio Nello Santi, impegnato a dirigere Orchestra, Coro e Coro di Voci Bianche del Teatro di San Carlo, questi ultimi preparati da Salvatore Caputo e Stefania Rinaldi. Erede della grande scuola di Toscanini e direttore di fama internazionale, Santi ritorna al San Carlo a un anno e mezzo di distanza dell’ultimo concerto sinfonico del 2012.

Nel cast vocale, Alexia Volgardiu nei panni di Nedda, Antonello Palombi in quelli di Canio, Claudio Sgura invece interpreterà Tonio. La prima rappresentazione di Pagliacci (dramma in un prologo e due atti) fu al Teatro del Verme di Milano il 21 maggio 1892. Il napoletano Ruggiero Leoncavallo compose le musiche ed il libretto in soli cinque mesi. L’opera, ispirata ad un fatto di cronaca, è un melodramma di stampo verista: in una compagnia di attori girovaghi, la gelosia di Canio lo porta ad uccidere sul palcoscenico, durante una rappresentazione, la moglie Nedda. L’eterno fascino e la dirompente vitalità di questo titolo risiedono nella storia e nei personaggi sospesi nel labile confine tra l’animo umano e la maschera dell’attore, tra la realtà dei sentimenti e la finzione teatrale.

TEATRO DI SAN CARLO

Giovedì 22 maggio ore 20.30

PAGLIACCI

Musica e Libretto: Ruggiero Leoncavallo

Direttore: Nello Santi

Maestro del Coro: Salvatore Caputo

Regia: Daniele Finzi Pasca

Creative Associate: Julie Hamelin

Coreografie: Maria Bonzanigo

Scene: Hugo Gargiulo

Costumi: Giovanna Buzzi

Disegno Luci: Daniele Finzi Pasca e Alexis Bowles

Nedda:  Alexia Voulgaridou (22, 27, 30 maggio, 1, 4 giugno) /Olga Mikitenko(28,31 maggio –8 giugno)/ Serena Daolio (6 giugno)

Canio:  Antonello Palombi (22, 27, 30 maggio) /  Rafael Davila (28,31 maggio, 1,4,6, 8 giugno)

Tonio:  Claudio Sgura  (22, 27, 30 maggio, 1 giugno) / Alberto Mastromarino (28, 31, maggio, 4, 6, 8 giugno)

Beppe: Mert Sungu (22, 27, 30 maggio 1 giugno) / Fabrizio Paesano (28, 31 maggio, 6, 4, 8 giugno)

Silvio:  Luca Grassi (22, 27, 31 maggio, 4, 6, 8 giugno) / Vincenzo Taormina (28, 30 maggio, 1 giugno)

Orchestra, Coro e Coro di Voci Bianche del Teatro di San Carlo

in replica:

Martedì 27 maggio 2014, ore 18.00
Mercoledì 28 maggio 2014, ore 20.30
Venerdì 30 maggio 2014, ore 19.00
Sabato 31 maggio 2014, ore 20.30
Domenica 1 giugno 2014, ore  17.00
Mercoledì 4 giugno 2014, ore 20.30
Venerdì 6 giugno 2014, ore 20.30 
Domenica 8 giugno 2014, ore  19.00