TEATRO DIANA

STAGIONE TEATRALE 2014/2015

ABBONAMENTO PALCOSCENICO:

10 spettacoli in abbonamento

Da quest’anno parte il progetto di rinnovo del Teatro Diana che si svilupperà in tre anni di lavori: la sala, il palcoscenico, i servizi. Primo tassello del progetto è quello della platea con i nuovi interni e con le nuove poltrone prodotte dalla ditta Sonego (sponsor dell’Udinese Calcio) azienda leader nel settore che ha creato, per noi, uno specifico modello in legno e velluto che deriva dallo storico modello Olimpya degli anni ’60; si chiamerà “Diana Teatro”.

L’investimento così importante, in un periodo difficile come quello attuale, è il segnale del nostro “ottimismo” che non può non essere accompagnato dalla presentazione di un cartellone ricco ed interessante,  forse uno dei migliori degli ultimi anni.

La stagione inizierà il 15 ottobre con LUCA DE FILIPPO che porterà in scena Sogno di una notte di mezza sbornia scritta da Eduardo nel 1936, una commedia  quanto mai attuale in cui si parla di sogni, vincite al lotto, superstizioni e credenze popolari di un’umanità dolente, che solo in questo modo ha la capacità di pensare ad un futuro migliore per sopravvivere al proprio presente.

Questa commedia fu tratta da “La fortuna si diverte”, scritta da Athos Setti nel 1933 , fu valutata dalle recensioni dell’epoca, tra le più esilaranti che la Compagnia Umoristica “I De Filippo” abbia mai messo in scena.

Il 5 novembre sarà, per la prima volta al Diana, SERENA AUTIERI con lo spettacolo musicale “La Sciantosa – Ho scelto un nome eccentrico” un One Woman Show scritto da Vincenzo Incenzo e diretto da Gino Landi, che rileggere in chiave nuova ed attuale il caffè chantant, con un lavoro di ricerca e rivalutazione nel repertorio dei primi del ‘900, da brani più conosciuti e coinvolgenti, quali ‘A tazz’
e cafè e Comme facette mammeta sino a Serenata napulitana e Chiove, .

Da martedì 18 novembre ,uno straordinario MASSIMO RANIERI,

è “Riccardo III “ di W. Shakespeare , di cui ne firma anche la regia. Uno spettacolo imponente con 16 attori, la traduzione e l’adattamento di Masolino D’Amico, uno dei massimi anglisti al mondo, e le musiche composte appositamente da Ennio Morricone.

 

Da mercoledì 3 Dicembre ANGELA FINOCCHIARO, MARIA AMELIA MONTI e STEFANO ANNONI  saranno i protagonisti della commedia “La scena” scritta e diretta da Cristina Comencini,

Due amiche mature leggono una scena di teatro che una di loro deve recitare l’indomani. I loro caratteri completamenti opposti si rivelano subito dal modo in cui sentono e interpretano il monologo.

Due femminilità opposte raccontate in un’esilarante commedia. Record d’incasso nella passata stagione al Teatro Manzoni di Milano.

Da mercoledì 17 Dicembre , per le festività natalizie, saremo in compagnia di CARLO BUCCIROSSO e la sua nuova commedia come sempre da lui diretta e interpreta “Una famiglia quasi perfetta vicissitudini e incomprensioni familiari . avvolta ancora una volta in un alone di mistero.

Il mercoledì 21 Gennaio ci sarà un gradito ritorno al Teatro Diana per ALESSANDRO PREZIOSI che sarà interprete e regista de ”Don Giovanni “ di Moliere, con la collaborazione artistica e movimenti scenici Nikolaj Karpov, la storia di un mito senza tempo, ma al tempo stesso estremamente moderno.

Il 5 Febbraio VINCENZO SALEMME porterà in scena una delle sue più divertenti commedie “Sogni e Bisogni”, che prende spunto dal celebre romanzo di Moravia “Io e Lui”. Nella commedia l’intreccio ruota intorno a Rocco Pellecchia ed il suo “pene” che si stacca materialmente dal corpo del suo “titolare” e diventa egli stesso uomo, rivendicando il suo status di vero e proprio protagonista della vita e della scena.

Da mercoledì 18 marzo SILVIO ORLANDO porterà in scena “La scuola “ riprendendo lo straordinario successo teatrale del 1992, che si intitolava Sottobanco e del Film La scuola, del 1995, interpretato dallo stesso Silvio Orlando per la regia di Daniele Luchetti. Lo spettacolo che divenne presto un cult, fu uno dei rari casi in cui il cinema accolse un successo teatrale e non viceversa; un dipinto della scuola italiana di quei tempi e al tempo stesso un esempio quasi profetico del cammino che stava intraprendendo il sistema scolastico.

VITTORIA PUCCINI e VINICIO MARCHIONI, da mercoledì 8 aprile, saranno i protagonisti de “La Gatta sul tetto che scotta” uno dei testi più interessanti di Tennessee Williams per la regia di Arturo Cirillo. La storia di una donna, Maggie, che per alleviare la cocente situazione familiare in cui si trova, imbastisce una rete di bugie.

Ultimo spettacolo in abbonamento da mercoledì 29 aprile vedrà come protagonisti per la prima volta insieme sul palcoscenico SERGIO ASSISI e BIANCA GUACCERO , “ Oggi sto da Dio” . Una nuovissima commedia surreale, che con assoluta leggerezza, ci fa ridere di noi italiani e del nostro carattere perché, si sa, quando vogliamo davvero perseguire uno scopo siamo capaci di tutto, perfino di essere migliori di come sembriamo.

SPETTACOLI PER LE SCUOLE

Due i progetti riservati alle scuole prodotti dal Teatro Diana e curati da PEPPE CELENTANO e GABRIELLA CERINO

“Si può cambiare! Una storia dalla Terra dei Fuochi”  è il titolo del nuovo spettacolo che il Teatro Diana metterà in scena come nuovo allestimento dedicato alle scuole; un omaggio alla memoria di Michele Liguori il maresciallo dei vigili urbani di Acerra, morto di tumore come tanti altri abitanti della zona colpiti dalle esalazioni dei rifiuti tossici bruciati nella Terra dei Fuochi. Lo spettacolo ripercorre una storia parallela a quella del vigile Michele: la vicenda di Tonino, un giovane disoccupato sempre in cerca di una sistemazione, che si ritrova ad accettare la proposta di un losco uomo d’affari di sversare e bruciare i rifiuti tossici di alcune aziende in discariche abusive.

Per i più piccoli,  invece, sarà messo in scena “La carica dei 101” il testo tratto dal romanzo della scrittrice inglese Dorothy Smith e diventato uno dei film d’animazione più popolari della Disney. La storia è quella di 101 cani dalmata che cercano di sfuggire a una cattiva signora, Crudelia De Mon, che ad ogni costo vuole realizzare pellicce maculate servendosi delle loro pelli: la difesa degli animali contro qualsiasi loro uso.

e inoltre….

La 4°edizione della rassegna Jazz&Movie-cinema da ascoltare (a cura di Cesare Settimo ) che si inaugura il 3 Novembre al Teatro Diana con una serata evento con le scene e le immagini del  film di Bernardo Bartolucci  “Ultimo Tango a Parigi”  con il commento musicale  di Javier Girotto (sax) e Francesco Nastro (piano) che suoneranno  brani tratti dal cd “Passione” oltre ad alcuni inediti di Astor  Piazzolla che aveva già scritto delle musiche per il film, prima che venisse affidata la colonna sonora  a Gato Barbieri ,

Il montaggio del Film che interagirà con i musicisti è del regista Lucio Cremonese  e sarà un omaggio al film ma anche all’ interpretazione di Marlon Brando

Il 16 gennaio sarà la volta di MAURIZIO BATTISTA che torna al teatro Diana con i suoi esilaranti monologhi, anche questa volta, ci propone una satira graffiante e spesso irridente che trae lo spunto soprattutto dal quotidiano. “Io vado in giro, parlo con la gente, ne vedo e ne sento di tutti i colori”: questo è il succo della lunga chiacchierata di intrattenimento, che Battista fa dialogando piacevolmente con il suo pubblico.

Nel mese di dicembre sarà presentata la nuova Stagione di Musica Classica “Diciasette&trenta classica” giunta al suo XVIII anno di attività con un sempre crescente interesse del pubblico che di anno in anno diventa sempre più numeroso. La direzione artistica e del M° Antonello Cannavale  e Alberto Maria Ruta.

Riprende, inoltre, il “mercoledì del Cabaret” con Komikamente, appuntamento quindicinale al Teatro Diana, arrivato quest’anno alla terza stagione aumentando del 20% il numero di abbonati circa 700. “Komikamente” è un vero è proprio spettacolo dal vivo, dedicato alla sperimentazione di nuove idee, monologhi e sketches ma è soprattutto un palco aperto per cabarettisti, non ancora affermati, che vogliono “testare” le loro battute, il loro stile davanti a un pubblico esigente come quello del Teatro Diana.

Dal progetto “Komikamente” due dei suoi comici, Francesco D’Antonio (monologhista) e Chicco Paglionico, (il dipendente Ikea), hanno partecipato entrambi alla trasmissione Cult, Zelig, in prima serata su Canale 5.

La direzione artistica e la conduzione della serata è affidata a Michele Caputo.

Riprende, inoltre, la rassegna “L’incontri al Diana” , gli appuntamenti della domenica mattina con la letteratura, la musica e il cinema, che tanto interesse e  affluenza di pubblico hanno ottenuto, dando vita ad un nuovo punto di incontro con la cultura nel nostro quartiere . Tantissimi sono stati gli ospiti e amici d’eccezione che ci hanno sostenuto in questo primo anno da Annalisa Angelone, Marina Tagliaferri, Sergio Assisi, Valeria Prestisimone, Veronica Mazza, Francesco Canessa  Giancarlo Cosentino, Maurizio de Giovanni , Michele Caputo, Rosaria de Cicco ,  Alan de Luca,  Giuseppe Bagnati , Peppe Celentano, Annella Prisco, Lara Sansone, Gianni Mattioli,  Mariano Rigillo, Ilaria Urbani, Patrizio Ripso, Delia Morea, Antonella Morea, Fabiana Sera, Mario Porfito, Giulio Baffi, Sergio Solli,  Giuliana Covella e Gea Martire

Nuovi appuntamenti sono già in programmazione tra cui un graditissimo ospite Beppe Severgnini in “La vita è un viaggio” accompagnato da Marta Isabella Rizi , Elisabetta Spada per la regia di Francesco Brandi ed ancora il giornalista Gino Giaculli che presenterà il suo romanzo “Il mestiere di Carta” con le letture di  Gino Rivieccio.

LA PALESTRA DELLO SPETTACOLO

“MARIOLINA MIRRA”

Continua con grande interesse l’attività della Palestra dello spettacolo da quest’anno giunta al suo X anno e intitolata a “Mariolina Mirra de Gaudio ” che ha sempre creduto nella forza, nell’energia dei ragazzi e la loro capacità di esprimersi attraverso il teatro.

I corsi sono divisi  in recitazione “La Palestra dell’Attore diretta da Giancarlo Cosentino,  i Corsi di  Musica:  “La Palestra della Musica” e la scuola di  cabaret e la palestra del Cabaret” diretta da Michele Caputo.

www.teatrodiana.it

diana@teatrodiana.it