SOUNDGARDEN: ARTE, MUSICA E CINEMA

A NAPOLI WEEKEND D’ESTATE DA VIVERE ALL’APERTO 

Alla Mostra d’Oltremare dal 2 giugno 2015

cinque appuntamenti settimanali tra film, live e dance

Napoli, 27 maggio 2015 – Arte, musica e cinema all’aperto nel cuore della città: questi gli ingredienti di Soundgarden, il giardino urbano del suono, lo spazio pronto a riempire le serate estive napoletane grazie alla sinergia tra le realtà più attive sul territorio nel settore dell’intrattenimento. Neapolis Festival, Stella Film, Ufficio K, Neuhm, Intolab, Lanificio 25 fanno rete creando un calendario di eventi al via il 2 giugno alla Mostra d’Oltremare, nell’area adiacente al Giardino dei Cedri costituita da un capannone destrutturato con giardino. Soundgarden si è fatto promotore anche dei lavori di ristrutturazione dell’area.

Ogni settimana grandi nomi della musica come il gruppo indie statunitense Blonde Redhead e il celebre dj sudafricano Black Coffee.

Il giovedì sarà dedicato al legame tra film e musica, accomodati su insolite sedute, con una selezione di pellicole a cura di Stella Film: primo appuntamento il 4 giugno con The Rocky Horror Picture Show e l’after party a tema con i Criminal Candy. Il venerdì è tempo di Live con cantautori e band da tutto il mondo, a cura di Neapolis Festival, Ufficio K, Lanificio 25, Intolab. Il sabato sarà la serata dedicata alla dance tra house e musica elettronica, a cura di Neuhm.

Il mercoledì si balla con la tec-house dei Time Machine e la domenica con il meglio della tecno a cura dei Details, si apre il 2 giugno con il party dei Finally.

“Si è scelto di privilegiare la struttura abbandonata nota come “Padiglione Bruciato” che con le aree limitrofe presenta tutte le caratteristiche funzionali per poter accogliere al meglio le attività ed i servizi previsti, ma – soprattutto – il suo recupero e riattualizzazione – spiega l’Architetto Pierluigi Russo, progettista dell’allestimento – : da qui la possibilità di “altre vite”, la sfida dei desideri del presente alla sub-cultura dell’abbandono e della non cura. Operazione tanto più ispirativa e suggestiva in una metropoli che è diventata essa stessa luogo comune per indicare i danni del lasciar andare, del non valorizzare, facendo perno sul tanto che comunque c’è, sul tanto che comunque resiste”.

Tre le aree protagoniste a Soundgarden: Art Gallery, spazio chiuso per le esposizioni artistiche curate da Gianluca Resi; Garden Bar all’aperto e Urban Floor all’aperto, circoscritta dalla cornice del padiglione bruciato.

L’area food rispetta la filosofia del luogo offrendo prodotti campani di qualità a cura della Salumeria Upnea.

Soundgarden rientra nel programma del Giugno Giovani del Comune di Napoli.

Media partners dell’evento sono Campania Rock, Zero e DLSO

Fb: https://www.facebook.com/Soundgardenapoli

I partner

Neapolis Festival

È il 1997 quando nel surreale scenario dell’ex Italsider prende vita quello che sarà il più grande Festival rock del Sud Italia portando a Napoli artisti di fama internazionale, quali: David Bowie, Deep Purple, Aerosmith, Lenny Kravitz, Jethro Tull, Ziggy Marley, Company Segundo, Manu Chao, Muse, Jamiroquai, Planet Funk, Massive Attack, R.E.M., Patti Smith, Peter Gabriel, David Byrne, Air, Ben Harper, The Cure, Kraftwerk, Nick Cave, Tori Amos, Kasabian, Santana, Iggy Pop and The Stooges, Robert Plant and The Strange Sensation, The Editors, The Prodigy, Juliette Lewis, Fatboy Slim, Carbon Silicon, Yann Tiersen, Skunk Anansie, Underworld, Mogwai, Hercules & Love Affair, Dinosaur Jr., Blonde Redhead, Joans As Police Woman, oltre ai nostrani Pino Daniele, Zucchero, Vasco Rossi, Jovanotti, Franco Battiato, Elio e le storie tese solo per citarne alcuni. Negli anni le location che hanno ospitato il Festival si sono alternate con non poche difficoltà: Italsider, Mostra D’Oltremare, Arenile di Bagnoli, Acciaieria Sonora e nel 2012 si sposta a Giffoni in collaborazione con il Film Festival.

Il suo direttore artistico Sigfrido Caccese fonda nel 2005 il Duel Beat che molto presto si attesta come la discoteca più importante della sua città. A partire dal 2012 il Duel entra nei primi 50 club più famosi del mondo e secondo in Italia nella classifica di Djmag, la rivista internazionale più autorevole nel settore del clubbing. Alla Mostra D’Oltremare Sigfrido Caccese ha organizzato anche Fiera della Casa 2009 e 2010 e la Fiera di settore Exposud Hotel.

Nel 2005 a Castel Sant’Elmo organizza la Biennale dei Giovani Artisti.

Ufficio K

L’agenzia organizza, produce e promuove eventi musicali a Napoli ed in Campania da oltre 15 anni. Si occupa di tutti gli aspetti legati alla predisposizione, progettazione, produzione, promozione e realizzazione di attività ed eventi culturali, musicali, teatrali ed artistici in Italia e all’ estero. Ufficio k si dedica alla realizzazione di grandi eventi nella città di Napoli, e si è consolidata come una delle realtà professionali più attente alla produzione musicale giovanile.

Si occupa del booking di alcune tra le band di maggior successo in Italia come, Sud Sound System, Modena City Ramblers, Foja, Sangue Mostro, Francesco Di Bella, la Maschera, Gnut, Giovanni Block.

Intolab

Intolab è una associazione culturale situata all’interno dell’insula quattrocentesca di Santa Caterina a Formiello con sede in un antico loft napoletano che si staglia in alto tra la storica fabbrica borbonica di tessuti e le mura aragonesi. Continuamente attiva sul territorio napoletano, Intolab si occupa della gestione e promozione di eventi sociali di qualificazione urbana ( progetto della festa bianca di porta Capuana in coordinamento con I love porta Capuana ) e della gestione e diffusione di eventi culturali e artistici mediante la promozione ed organizzazione di live, dj set, performance, mostre.

Lanificio 25

Il Lanificio25 è situato all’interno del complesso architettonico pertinente all’insula quattrocentesca di Santa Caterina a Formiello, chiostro della omonima chiesa, trasformata nel corso del XVIII secolo in fabbrica di lana dai Borboni.

Adiacente la storica Porta Capuana e sede della CarloRendanoAssociation, dal 2006 si occupa di promuovere ed organizzare eventi innovativi, d’intrattenimento sia artistico che culturale imponendosi quale storico reperto di archeologia industriale, in uno dei quartieri di Napoli più ricco di monumenti e tradizioni, Porta Capuana.

La forza del Lanificio25 è proprio il concept che sottende alla sua attività: un’isola nascosta nel cuore pulsante della città, il fascino di uno spazio avente una storia secolare, che però non smette di rinnovarsi attirando a sè performancers ed artisti affermati o emergenti – coniugando così costantemente l’antico ed il nuovo ed ospitando eventi musicali, mostre d’arte contemporanea, rassegne teatrali, workshop di danza, riprese cinematografiche, convegni, etc.

Uno spazio poliedrico, espressione del proprio impegno sociale, inserito in rete con associazioni ed i commercianti del quartiere, il Comune di Napoli e le Forze dell’Ordine territoriali, l’ Ordine degli Psicologi di Napoli ed Ordine degli Architetti di Napoli nel progetto di riqualificazione urbana  denominato I LOVE PORTA CAPUANA.

Uno spazio innovativo ed aperto ad ogni forma di contaminazione.

Uno spazio funzionale, espressione del proprio impegno culturale, che negli ultimi anni si è posto come punto di riferimento nella scena della live music, partenopea e campana, con concerti di artisti nazionali ed internazionali.

Neuhm

Si scrive Not Everyone Understand House Music, si legge NEUHM. Nasce a Napoli nel 2011 da una semplice pagina web ad opera di Fabrizio Esposito e Raffaele Pellone, ricostruendo quella cultura musicale che ormai, purtroppo, stava scomparendo. Questo “viaggio musicale” parte grazie all’ispirazione di quelle personalità che hanno reso la Dance Culture uno stile di vita, un modo di essere per corpo e anima, come Larry Levan, Dave Mancuso, Nicky Siano. Sognando le voci storiche della notte di Donna Summer, Gloria Gaynor, Loleatta Holloway, Patti Labelle, Grace Jones, Chaka Khan, passando per i “templi sacri” della musica come il Paradise Garage, The Loft, The Gallery, Studio 54, il Warehouse di Chicago. A loro si unisce Gigi Testa, dj resident del Neuhm Party, ma soprattutto un dj/producer da 12 anni.

L’obiettivo di Neuhm è dare una svolta alla club culture di Napoli, lasciando fuori gli stereotipi di chi vive la dance solo per il gusto di mettersi in mostra e dando spazio all’essenza della cultura musicale e al divertimento.

Stella Film

La STELLA FILM rientra nel gruppo LUCISANO MEDIA GROUP Spa che da oltre 50 anni opera nell’ambito cinematografico quali produttori e distributori cinematografici. Nel corso degli anni ha prodotto diversi successi da “Ricomincio da tre”, “Il tassinaro”,  “Notte prima degli esami” “nessuno mi puo’ giudicare”  “Ex” sino all’attuale “Noi e la Giulia”.

Attualmente la Stella Film gestisce 8 multisala in Italia tra cui il Modernissimo.it nel centro storico di Napoli, primo multisala d’Italia a partire dal 1994.

Luciano Stella, Amministratore delegato Stella Film S.r.l. e Presidente Film Commission Regione Campania, si è occupato nel corso degli anni di diversi progetti nell’ambito cinematografico, ottenendo risultati notevoli e di grande rilievo nazionale ed internazionale: programmazione cinematografica in differenti strutture, organizzazione di cineforum e rassegne cinematografiche; ideazione e produzione video e cinema; organizzazione di festival del cinema, in particolare è stato ideatore e fondatore del Napoli Film Festival dal 1997 al 2003; organizzatore di mostre fotografiche ed eventi come L’arte della Felicità: incontri e conversazioni. Tre giorni di incontri con testimoni di esperienza (filosofi, teologi, psicologi, scienziati, uomini di religione) sull’arte del vivere.

Nel novembre 2013 L’arte della Felicità dà il titolo al film d’animazione scritto e diretto da Alessandro Rak in collaborazione con Luciano Stella, ottenendo riconoscimenti di prestigio, quali: Premio Miglior Film d’Animazione agli European Film Awards e 3 premi alla 70a Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia.

Mostre e Vernissage

L’allestimento prevede che grande spazio sarà dato alle arti visive attraverso il maxischermo e con la realizzazione di vernissage ed esposizioni di artisti emergenti campani. Il curatore è Gianluca Resi, classe ’66 proveniente da una nota famiglia di imprenditori di caffè. La prima produzione artistica è indirizzata all pop art, un mondo perfetto e evanescente, fatto di stelle e personaggi del mondo dello spettacolo e jet-set. La sua arte trova riscontro nel panorama nazionale, le sue raffigurazioni di Marilyn Monroe, vengono esposte insieme alle opere di artisti della pop art quali Warhol e Rotella in diverse città italiane. Nel 2013 la sua arte viene ammirata anche ad Hong Kong.

Tra i progetti realizzati che si potranno ammirare a Soundgarden citiamo LE CICATRICI DELL‘ANIMA, ANIME NELL‘APOCALISSE e l’ultima fatica HOMELESS E CONCETTUALISMO una sorta di transfert in cui Resi porta con se pezzi di dolore trasformando i sacchi di caffè dell’azienda di famiglia in tele da interpretare e il tessuto materico ricco di tradizione diviene territorio ideale su cui codificare i propri disagi, il supporto dove far scivolare le proprie ferite.