TEATRO TUNICA

in collaborazione con

Associazione «ACHILLE BASILE. LE ALI DELLA LETTURA»

COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA

MASTER IN DRAMMATURGIA E CINEMATOGRAFIA

UNIVERSITA’ «FEDERICO II»

presenta

STABIA TEATRO FESTIVAL 2016

IVa EDIZIONE

PREMIO «ANNIBALE RUCCELLO»

Castellammare di Stabia,

5 novembre – 1 dicembre 2016

Teatro, musica, letteratura, un convegno universitario e la passione di sempre. Sono gli ingredienti della IVa Edizione dello Stabia Teatro Festival, la kermesse teatrale e letteraria diretta da Luca Nasuto, e organizzata dal Teatro Tunica in collaborazione con l’Associazione «Achille Basile. Le Ali della Lettura», presieduta da Maria Carmen Matarazzo. La rassegna, che è patrocinata dal Comune di Castellammare di Stabia e vede la partecipazione del Master in Drammaturgia e Cinematografia della Federico II, si svolgerà nella città delle Acque dal 5 novembre al 1° dicembre.

Diciassette eventi in calendario e il terzo appuntamento con il Premio «Annibale Ruccello» per ricordare, nella sua città, il giovane uomo di teatro che ha impresso una svolta nel panorama delle drammaturgie italiane. Un ricordo che, nel trentennale della scomparsa di Ruccello assume un valore emblematico e si snoderà nell’arco di cinque settimane, arricchendo il Premio e il Festival, a lui dedicati, di alcuni importanti momenti di riflessione sulla sua opera.

Anche quest’anno la sezione teatrale del Premio «Annibale Ruccello», coordinata da Monica Citarella, vedrà la consegna di tre riconoscimenti: Premio Autore di testi rappresentati, Premio Autore emergente e Premio Speciale alla Carriera.

In armonia con la natura ancipite di una kermesse che è teatrale e letteraria, lo Stabia Teatro Festival comprende dal 2015 anche una speciale sezione del Premio «Annibale Ruccello» dedicata alla Poesia.

La consegna dei Premi (le raffinate sculture in bronzo del maestro Umberto Cesino) avverrà il 1° dicembre al Teatro Supercinema di Castellammare in una serata di gala che sarà conclusa dal concerto Note dal Sud di Eugenio Bennato, artista colto che, sia pure nella naturale diversità dei generi e dei percorsi artistici, ha in comune con Ruccello una profonda conoscenza e capacità di rielaborazione della cultura popolare.

Info e prenotazioni spettacoli: +39 3347533372