Un dittico novecentesco

chiude la stagione The Golden Stage 20XV – 20XVI

in forma di concerto

Der Zwerg (1922) di Alexander Zemlinsky (1871-1942)

in prima assoluta al Teatro di San Carlo

Il Tabarro (1918) di Giacomo Puccini (1858 –1924)

assente dal San Carlo dal 1960

Teatro di San Carlo

Giovedì 17 novembre 2016, ore 20.00

Venerdì 18 novembre 2016, ore 20.00

Un dittico novecentesco, in forma di concerto, per l’appuntamento conclusivo della Stagione The Golden Stage 20XV – 20XVI del Teatro di San Carlo. Giovedì 17 novembre ore 20.00 e in replica venerdì 18 novembre alla stessa ora, in cartellone due atti unici: Der Zwerg (Il nano) di Alexander von Zemlinsky (1871-1942), in prima assoluta al Teatro di San Carlo, e Il Tabarro di Giacomo Puccini (1858 –1924).

Sul podio per l’occasione Marurizio Agostini, a sostituire, a causa di una improvvisa indisposizione, il già annunciato Stefan Anton Reck.

Der Zwerg, composto tra il 1919 e 1921, fu rappresentato per la prima volta al Neues Theater am Habsburger Ring di Colonia il 29 maggio 1922 con la direzione di Otto Klemperer. Favola tragica per musica in un atto su libretto di Georg C. Klaren (1900 – 1962), Der Zwerg, liberamente tratto da Il compleanno dell’Infanta di Oscar Wilde (1854 – 1900), è ricco di espliciti riferimenti alla psicoanalisi e di numerose citazioni tratte dalla cultura mitteleuropea di fine Ottocento e inizio Novecento: la perdita di una rassicurante consapevolezza, un destino di amara solitudine (in chiave anche autobiografica, Zemlinsky infatti era stato profondamente segnato dalla fine della relazione con Alma Mahler), il tutto in un contesto musicale dalle atmosfere onirico-visionarie. La storia è ambientata nella Spagna del Seicento: per il genetliaco dell’Infanta Donna Clara, un nano viene inviato come dono da un sultano. Ignaro della sua deformità fisica, il nano si innamora dell’Infanta e le canta una canzone d’amore, immedesimandosi in un cavaliere coraggioso. L’Infanta gioca con lui e gli regala una rosa bianca; lasciato da solo, ritrova uno specchio, dove si vede riflesso per la prima volta. Preso da grande angoscia cerca di ottenere un bacio da Donna Clara, che lo rifiuta, appellandolo mostro. Con il cuore spezzato, il nano muore, stringendo a sé la rosa.

Nel cast vocale di questa produzione: Nicola Beller Carbone (Donna Clara), Majella Cullagh (Ghita), Thomas Gazheli (Don Estoban), Scott Mac Allister (Il nano), Elisabeth Breuer (Prima fanciulla), Magdalena Renwart (Seconda fanciulla), Anna Lucia Nardi (Terza fanciulla).

Segue Il Tabarro di Giacomo Puccini (1858 –1924), atto unico andato in scena per la prima volta al Metropolitan di New York nel 1918. Già nel 1913 Puccini ne aveva iniziata la composizione, ma riprese il lavoro solo tre anni più tardi, per unirlo ad altri due atti unici, Suor Angelica e Gianni Schicchi, che avrebbero così costituito Il Trittico.

L’opera, su libretto di Giuseppe Adami (1878 – 1946) tratto da La houppelande (1910) di Didier Gold (1874 -1931) è considerata un omaggio al verismo musicale ed è caratterizzata da un’estrema densità drammatica e compositiva. L’azione è ambientata tra i bassifondi di Parigi, in una atmosfera fosca in cui la Senna, scenario di tutta la vicenda, sembra assurgere al ruolo di personaggio, evocando con il proprio scorrere, l’idea del fluire inesauribile del tempo. Il cast vocale de Il Tabarro include: Rodolfo Giugliani (Michele), Antonello Palombi (Luigi), Antonello Ceron (Il Tinca),Carlo Andrea Masciadri (Il Talpa), Amarilli Nizza (Giorgetta), Clarissa Leonardi (La Frugola), Mauro Secci (Un venditore di canzonette).

Per la quinta volta Il Tabarro viene eseguito al Teatro di San Carlo; la prima esecuzione ebbe luogo il 12 febbraio 1920, con la direzione di Leopoldo Mugnone; seguì una ripresa nel febbraio dell’anno successivo. Nell’aprile 1958 il cast contemplava Leyla Gencer, nel ruolo di Giorgetta e Giuseppe Taddei in Michele, diretti da Tullio Serafin. Nell’ultima edizione proposta al Massimo napoletano troviamo una cinquantenne Magda Olivero in Giorgetta.

____________________________________________________________________

DER ZWERG (IL NANO) / IL TABARRO

Direttore | Maurizio Agostini

DER ZWERG (IL NANO)

Favola tragica per musica in un atto di Alexander von Zemlinsky

Libretto di Georg C. Klaren liberamente tratto da

“Il compleanno dell’Infanta” di Oscar Wilde

Interpreti

Donna Clara, Nicola Beller Carbone

Ghita, Majella Cullagh

Don Estoban, Thomas Gazheli

Il nano, Scott Mac Allister

Prima fanciulla, Elisabeth Breuer

Seconda fanciulla, Magdalena Renwart

Terza Fanciulla, Anna Lucia Nardi

IL TABARRO

Musica di Giacomo Puccini

Libretto di Giuseppe Adami

Interpreti

Michele, Rodolfo Giugliani

Luigi, Antonello Palombi

Il «Tinca», Antonello Ceron

Il «Talpa», Carlo Andrea Masciadri

Giorgetta, Amarilli Nizza

La Frugola, Clarissa Leonardi

Un venditore di canzonette, Mauro Secci

Orchestra e Coro del Teatro di San Carlo

Teatro di San Carlo

Giovedì 17 Novembre 2016, ore 20.00

Venerdì 18 Novembre 2016, ore 20.00