alessandro taverna

Alexander Briger e Alessandro Taverna

protagonisti del prossimo appuntamento concertistico

sulle note di Mozart e Ravel

Teatro di San Carlo

Domenica 7 maggio ore 18.00 Turno S / P / Turno M –  Sinfonica

Domenica 7 maggio ore 18.00 prosegue la Stagione di Concerti del Teatro di San Carlo. Per l’occasione sul podio ci sarà Alexander Briger impegnato a dirigere l’orchestra del Massimo napoletano e il pianista Alessandro Taverna.

In programma si aprirà all’insegna di Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791) con l’Ouverture K 527 dal Don Giovanni e il Concerto n.26 in si bemolle maggiore per pianoforte e orchestra, K 595.

A seguire un omaggio a Maurice Ravel (1875 – 1937), nell’anno in cui si ricordano gli 80 anni dalla morte, con Pavane pour une enfant défunte e Menuet antique e infine, ancora di Mozart la Sinfonia n. 29 in la maggiore K 201.

Alexander Briger, direttore d’orchestra australiano, è considerato uno specialista delle opere di Janáček, Mozart e della musica contemporanea in genere. Ha diretto prestigiose orchestre internazionali quali la London Symphony Orchestra, la London Philharmonic, la Philharmonia, la BBC Symphony Orchestra, l’Israel Philharmonic, l’Orchestre de Paris, l’Orchestre Philharmonique de Radio France.

Al pianoforte si esibirà Alessandro Taverna, veneziano, classe 1983, chiamato a sostituire il collega Piotr Anderszewski, colpito da improvvisa indisposizione. Taverna si è affermato a livello internazionale al Concorso Pianistico di Leeds nel 2009 dove ha eseguito il Primo Concerto per pianoforte di Chopin e da allora è regolarmente ospite delle più importanti istituzioni musicali, quali il Teatro alla Scala di Milano, Musikverein di Vienna, la Konzerthaus di Berlino, la Royal Festival Hall di Londra, la Salle Cortot di Parigi, la Musashino Hall di Tokyo, l’Auditorium Parco della Musica di Roma.

Primo brano in programma l‘Ouverture K 527 dal Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart (1756 – 1791), composta nel 1787 e, secondo una conosciuta aneddotica, scritta in una sola notte, quella immediatamente precedente l’esordio dell’Opera al Teatro Nazionale di Praga, avvenuto il 28 ottobre. Con questa Ouverture Mozart compie una vera rivoluzione, portando la musica sinfonica non più ad introdurre semplicemente lo spettatore nel clima generale dell’opera, ma ad anticipare e svolgere narrativamente l’intero dramma, rendendo così l’Ouverture in sé una completa drammaturgia in suoni.

A seguire, sempre di Mozart, il Concerto n. 27 in si bemolle maggiore per pianoforte e orchestra, K 595 portato a termine nel 1791, ultimo concerto per pianoforte e orchestra composto da Mozart, che lo esegue il 4 marzo 1791, nel corso di un’accademia. Introspezione, intimismo e un atteggiamento più cameristico che concertistico segnano questo lavoro, ricco invece di idee melodiche, semplici come quelle di un Lied popolare.

Maurice Ravel (1875 – 1937) compose Pavane pour une infante défunte, nel 1899 per pianoforte e successivamente, nel 1908, ne scrisse la versione per orchestra. Il lavoro, dedicato alla principessa Edmond de Polignac si caratterizza per la breve durata e l’intensità espressiva, intriso com’è di sonorità armoniose e di virtuosismi seducenti.

Sempre di Ravel sarà eseguito Menuet antique, composizione del 1895 –  trascritta per orchestra dallo stesso Ravel nel 1929 – dedicata al pianista Ricardo Viñes che lo eseguì per la prima volta nellaSalle Érard di Parigi nell’aprile del 1898.

Infine, ancora di Mozart sarà eseguita la Sinfonia n. 29 in la maggiore K 201, divisa in quattro movimenti, tutti in la maggiore, (Allegro moderato, Andante, Minuetto con Trio, Allegro con spirito) e composta nel 1774.

Nella stesura della Sinfonia il riferimento stilistico del genio salisburghese è soprattutto Haydn. Questo lavoro infatti sembra segnare un distacco progressivo di Mozart dal gusto italiano, in favore di una poetica secondo i critici più prossima al Romanticismo e a agli stilemi dello Sturm und Drang.

_______________________________________________________________

Il programma

Direttore | Alexander Briger

Pianoforte | Alessandro Taverna

Programma

Wolfgang Amadeus Mozart, Don Giovanni, Ouverture K 527

Wolfgang Amadeus Mozart, Concerto n. 27 in si bemolle maggiore per pianoforte e orchestra, K 595

Maurice Ravel, Pavane pour une enfant défunte

Maurice Ravel, Menuet antique

Wolfgang Amadeus Mozart, Sinfonia n. 29 in la maggiore K 201

Orchestra del Teatro di San Carlo

domenica 7 maggio ore 18.00 Turno S / P / Turno M –  Sinfonica