NICCOLO’ FABI

DIVENTI INVENTI 1997-2017

30 GIUGNO 2017 ore 21

CASTEL SANT’ELMO – NAPOLI 

DIVENTI INVENTI 1997-2017 è il progetto-racconto con cui NICCOLÒ FABI celebrerà i suoi 20 ANNI DI CARRIERA.

Per il cantautore romano il 2017 sarà infatti un anno di grandi festeggiamenti, che inizieranno con un tour che da giugno a settembre lo vedrà calcare i migliori palchi italiani estivi, per raccontare dal vivo il suo percorso artistico e musicale lungo due decadi. Venerdì 30 giugno si esibirà a Napoli, nella sua unica tappa in Campania, nel suggestivo scenario di Castel Sant’Elmo.

“Diventi Inventi 1997 – 2017” non è solo un tour, ma è anche una raccolta musicale che racchiude 20 anni di canzoni. Un anello di congiunzione tra passato e presente, ricco di grandissime sorprese, che muove i suoi primi passi partendo proprio dal principio: infatti, è online il video de “Il Giardiniere 2017”, brano che anticipa l’uscita della raccolta disponibile in tutti i negozi di dischi dal 13 ottobre. La rilettura de “Il Giardiniere”, singolo pubblicato da Niccolò Fabi nel 1997 ed estratto dal suo omonimo primo disco, è solo il primo capitolo di un processo musicale molto importante che ha spinto il cantautore romano a riproporre alcuni suoi successi del passato con la voce e il sound che attualmente lo rappresentano.

«Così per la raccolta dei vent’anni di musica pubblicata mi sono rimesso a suonare un po’ di canzoni vecchie – dichiara Niccolò Fabi – Non necessariamente le più belle. Non necessariamente quelle che sono piaciute di più. Forse solo quelle che in questo momento avrei suonato con più gusto in salotto per i miei amici. Il rapporto con le proprie canzoni è un rapporto complesso. Così come quello con i momenti o gli eventi che le hanno generate. Sono davvero fortunato a potere ancora scegliere di pubblicarle. Venti anni dopo nonostante tutto, grazie a tutto. Il Giardiniere è stata scritta in qualche pomeriggio intorno al 1994. Il Giardiniere è anche il titolo del mio primo disco. Quasi inevitabile partire da qui».

L’estate di Fabi inizierà venerdì 16 giugno con una data speciale in Germania, nella città di RÜSSELSHEIM AM MAIN. Dopo il successo del suo tour europeo nel 2016, infatti, il cantautore romano è stato invitato ad esibirsi durante la serata dedicata alla musica italiana del festival annuale “HESSENTAG, tra i più antichi del territorio tedesco. Gli altri artisti italiani che parteciperanno alla serata saranno Zucchero e Gianna Nannini. Subito dopo partirà il tour, con la prima data il 28 giugno a Carpi (MO).

Più di 80 canzoni, 8 dischi di inediti, 1 raccolta ufficiale, 1 progetto sperimentale come produttore, 1 disco di inediti con la super band FabiSilvestriGazzè, 2 Targhe Tenco per “Miglior Disco in Assoluto” (vinte per i suoi ultimi due album) e dopo 20 anni di musica Niccolò Fabi è oggi considerato uno dei più importanti cantautori italiani. Tanta musica nel percorso del cantautore, tanta sperimentazione e un avvicinamento sempre più evidente alla musica d’oltreoceano. È un percorso artistico incentrato sulla ricerca della libertà espressiva quello che in questi anni ha inseguito il cantautore romano e ne è dimostrazione il più recente “Una somma di piccole cose”, che da lui stesso è stato definito il disco che avrebbe sempre voluto scrivere.

Cantautore, produttore e polistrumentista, Niccolò Fabi negli anni ha continuato a lavorare sul rapporto tra parole e musica sia in termini performativi con appuntamenti all’interno di rassegne culturali che in chiave formativa, è attualmente docente all’interno della scuola Officina delle arti Pierpaolo Pasolini. Impegnato nel sociale, il cantautore continua attivamente la collaborazione con l’ONG Medici con l’Africa – Cuamm e recentemente ha scritto insieme al geologo Mario Tozzi lo spettacolo “Musica Sostenibile”, indirizzato alla comprensione e alla divulgazione di tematiche ambientali, spesso dimenticate.

I biglietti per il concerto di Napoli, organizzato da Veragency in collaborazione con Barley Arts e Ovest, sono in vendita sui circuiti TicketOne e Go2, al costo di 27, 50 euro.