Tempo di lettura stimato: 4 minuti

Teatro di San Carlo:

Marina Abramović apre la Stagione 2020/2021 con

7 Deaths of Maria Callas in prima nazionale

Sette grandi voci della scena internazionale reinterpretano il mito di Maria Callas nello spettacolo della Abramović:

Elina Garanča, Selene Zanetti, Pretty Yende, Nadine Sierra, Maria Agresta, Carmen Giannattasio e Adela Zaharia

Il Teatro di San Carlo inaugura la Stagione 2020/2021 venerdì 4 dicembre 2020 alle 19.00 con la Prima italiana dell’opera di Marina Abramović 7 Deaths of Maria Callas, dedicata all’ indimenticabile soprano greco che ancora oggi affascina il pubblico di tutto il mondo.

La performance, di cui la Abramović è interprete e autrice, si concentra su ciascuna delle morti “sul palco” della Callas che di volta in volta è protagonista in Carmen, Tosca, Otello, Lucia di Lammermoor, Norma, Madama Butterfly e La Traviata.

Le immortali interpretazioni della “Divina” rivivranno nel corpo e nei movimenti di Marina Abramović e nella voce di alcune tra le più richieste artiste di canto nel panorama internazionale: Elina Garanča, che  canterà  L’amour est un oiseau rebelle da Carmen di Georges Bizet,  Selene Zanetti interpreterà Vissi d’arte  da Tosca di Giacomo Puccini,  Pretty Yende darà voce a  Desdemona nell’ Ave Maria tratta da Otello di Giuseppe Verdi e Nadine Sierra eseguirà Il dolce suono da Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti; Maria Agresta e Carmen Giannattasio canteranno rispettivamente Casta Diva da Norma di Vincenzo Bellini e Un bel di, vedremo da Madama Butterfly di Giacomo Puccini. Adela Zaharia infine interpreterà Addio, del Passato da La Traviata di Giuseppe Verdi.

7 Deaths of Maria Callas è una produzione multimediale che unisce video e performance dal vivo. Regia e scenesono di Marina Abramović, le musiche di Marko Nikodijević, mentre sul podio ci sarà Yoel Gamzou. I costumi sono firmati da Riccardo Tisci, la regia video è di Nabil Elderkin.

Protagonista assieme alla Abramović anche una stella del cinema, Willem Dafoe.

Sei in tutto le repliche, dal 4 al 10 dicembre, dello spettacolo che nasce come coproduzione internazionale tra il Teatro di San Carlo e alcuni dei più importanti teatri al mondo: Bayerische Staatsoper, Deutsche Oper Berlin, Greek National Opera Athens, Liceu de Barcelona, Opéra National de Paris.

Lo spettacolo 7 Deaths of Maria Callas è reso possibile grazie al sostegno di: Regione Campania (Piano Operativo Complementare Poc 2020), Philippe Foriel, Gianfranco e Antonio D’Amato (Seda Group), Massimo, Luca e Pietro Moschini (Laminazione Sottile), Giuseppe Di Martino (Pastificio Di Martino).

La Bohème in forma di concerto il prossimo 15 novembre,

 in forma scenica a giugno 2021

La Bohème in forma scenica, inizialmente programmata a dicembre con la regia di Emma Dante e la direzione di Juraj Valčuha alla guida dell’Orchestra e del Coro del Teatro di San Carlo, è prevista a giugno 2021, rinviata a causa dell’emergenza epidemiologica.

Domenica 15 novembre invece, alle ore 17.00 e in replica martedì 17 ore 19.00 e mercoledì 19 novembre ore 18.00, La Bohème di Giacomo Puccini sarà eseguita in forma di concerto con la direzione di Juraj Valčuha e gli stessi interpreti vocali precedentemente annunciati:  

Selene Zanetti, per la prima volta al Teatro San Carlo, sarà Mimì, Damiana Mizzi vestirà i panni di Musetta, Rodolfo sarà interpretato da Stephen Costello e Marcello da Adam Plachetka.

Completano il cast Pietro Di Bianco (Schaunard), Daniel Giulianini (Colline), Matteo Peirone (Benoît / Alcindoro) e Roberto Covatta (Parpignol).

Il direttore musicale sarà sul podio anche per altri importanti progetti artistici delle prossime Stagioni, come Mefistofele di Arrigo Boito nella Stagione 21/22, Don Carlo di Giuseppe Verdi che inaugurerà la Stagione 22/23 e Wozzeck di Alban Berg (ancora nella Stagione 22/23).  “Ci tengo ad esprimere la mia gioia e l’entusiasmo – afferma Valčuha – per il proseguimento della nostra c0llaborazione con tanti titoli di grande impegno, per i quali ringrazio il Sovrintendente Stéphane Lissner”.

I concerti in programma a novembre e dicembre 2020

Riccardo Muti torna a Napoli, questa volta per dirigere l’Orchestra del Teatro di San Carlo, domenica 8 novembre ore 19.00, martedì 10 novembre ore 20.00 e mercoledì 11 novembre alle ore 18.00.

Inoltre sarà aperta al pubblico la prova generale di sabato 7 novembre alle ore 18.00.

In programma l’Ouverture da I due Figaro di Saverio Mercadante (in occasione dei 150 anni dalla morte del compositore), la Sinfonia n.3 in re maggiore D.200 di Franz Schubert e la Sinfonia n.5 in mi minore op. 64di Pëtr Il’ič Čajkovskij.

Mercoledì 18 novembre 2020 ore 18.00

Jean-Yves Thibaudet sarà protagonista di un recital pianistico dedicato interamente ai Préludes di Claude Debussy. Il concerto sarà dedicato ad Aldo Ciccolini a 5 anni dalla scomparsa.

Venerdì 11 dicembre 2020 ore 20.00 e sabato 12 dicembre ore 18.00 Gea Garatti Ansini dirigerà il Coro del Teatro di San Carlo ne La petite messe solennelle di Gioachino Rossini nella versione per soli, coro, due pianoforti e armonium.

Venerdì 18 alle ore 20.00 e sabato 19 dicembre alle ore 18.00 Juraj Valčuha dirigerà l’Orchestra del Teatro di San Carlo nel tradizionale “Concerto di Natale”, in programma musiche di Nino Rota e Ennio Morricone.

Il Balletto del Teatro di San Carlo torna in scena con Le Quattro Stagioni, su musiche di Vivaldi econ Lo Schiaccianoci di Pëtr Il’ič Čajkovskij

Torna in scena sabato 21 novembre in doppio spettacolo alle 17.00 e alle 20.00 il Balletto del Teatro di San Carlo con Le Quattro Stagioni, coreografia che Giuseppe Picone ha concepito sulle musiche di Antonio Vivaldi eseguite dal vivo dall’Orchestra del Teatro di San Carlo.  

Dal 23 dicembre 2020 al 3 gennaio 2021 sono dieci le recite de Lo Schiaccianoci di Pëtr Il’ič Čajkovskij, con la coreografia di Giuseppe Picone, le scene di Nicola Rubertelli e i costumi di Giusi Giustino. Protagonisti Anna Chiara Amirante, Claudia D’Antonio, Luisa Ieluzzi, Sara Sancamillo, Salvatore Manzo, Danilo Notaro e Alessandro Staiano.