TAMMORRE E FEMMENE: VIAGGIO ETNOMUSICALE DEDICATO ALLA DONNA

VENERDÌ 8 MARZO, ORE 18 – TEATRO SALVO D’ACQUISTO (via Morghen, Napoli)

Nella Giornata della Donna, l’Unione Musicisti e Artisti italiani dedica la serata di venerdì 8 marzo (ore 18 – Teatro Salvo D’Acquisto in via Morghen, Vomero) della rassegna “Passione Musica” a “Tammorre… e femmene”, un percorso dedicato alla donna tra versi di Annibale Ruccello ed Enzo Moscato, e musica etno-folk della Paranza di Romeo Barbaro.

Sul palco del teatro vomerese Anna Ferrigno (canto e voce recitante), Francesca Curti Giardina (voce e castagnette), Armando Vollero (chitarra e voce), Enzo Grimaldi (fisarmonica), Romeo Barbaro (voce e tammorre). Movimenti coreutici e danze di Carolina Casaburi; movimenti scenici di Enzo Perna.

“Tammorre… e femmene” è un autentico percorso etno-storico-musicale attraverso “cunti” e racconti che partono dalle terre vesuviane, con canti “a distesa” e “a fronna” tradizionali dei paesi alle falde del Vesuvio, con ritmi incalzanti, dove prende forma la più antica e famosa regina delle danze, la Tammurriata. In programma anche letture di brani dedicati alla donna di Annibale Ruccello ed Enzo Moscato.

Un “racconto cantato”, che racchiude secoli di storia, partendo da “Michelemmà” per proseguire con canti in stile madrigale, nel libero adattamento di Romeo Barbaro, quali “Procidana” e “Madonna di Piedigrotta”, quest’ultima risalente al 1353. Un ampio excursus, che abbraccia autori come Donizetti, Nicolardi, E.A. Mario, Costa e di Giacomo, per arrivare al Gruppo operaio “i Zezi”.