Ein Deutsches Requiem di Johannes Brahms

Sul podio Gea Garatti Ansini

Mercoledì 15 maggio alle ore 18,00 al Teatro di San Carlo

La solennità del Requiem di Brahms, nella versione per coro, soli, due pianoforti e timpani a cura di Heinrich Poos, sarà protagonista, mercoledì 15 maggio alle ore 18.00, della stagione di concerti del Teatro di San Carlo.  

Un monumentale affresco corale che vedrà sul podio Gea Garatti Ansini impegnata a dirigere il Coro del Massimo napoletano, il soprano Claudia Pavone e il basso – baritono Davide Giangregorio. Al pianoforte Roberto Moreschi e Vincenzo Caruso, ai timpani Barbara Bavecchi.

Ein deutsches Requiem, occupa un posto particolare nel percorso creativo di Johannes Brahms. Composto dal 1854 al 1868 (la versione per due pianoforti è però del 1871), costituisce una meditazione religiosa sulla morte, lontana dalle consuete immagini cariche di ansie ultraterrene e di gestualità forti. La morte, qui rappresentata nel suo aspetto più amichevole e consolatorio come riposo dal dolore, è nella concezione di Brahms, il raggiungimento di una vera serenità.

Gea Garatti Ansini compie gli studi musicali a Bologna, presso il Conservatorio Giovanni Battista Martini, laureandosi poi al Conservatorio di Santa Cecilia a Roma e affiancando i maestri Marcel Seminara, Andrea Giorgi e Roberto Gabbiani. Si perfeziona nel metodo corale Kodály presso l’Università di Esztergom in Ungheria. Tra il 1994 e il 2017, ha firmato, come Maestro del Coro al Teatro dell’Opera di Roma, diverse produzioni: il musical di Kurt Weill Lady in the darkLa fille du régimentCosì fan tutteIl barbiere di SivigliaMadama Butterfly, e le opere Rigoletto Tosca,durante la tournée in Giappone nei teatri Biwako Hall di Otsu, Bunkamura Hall e NHK di Tokyo nel 2006. Per il maestro Daniele Gatti, nel 2003, prepara il Coro del Comunale di Bologna per Un ballo in mascheraEin deutsches Requiem di Brahms. Tra il 2008 e il 2009, si esibisce su Rai2, Tg2, nell’ambito della rubrica dedicata alla lirica. Realizza la parte corale nel film To Rome with Love di Woody Allen e collabora ad eventi musicali ideati da Quirino Conti per la Fondazione Carla Fendi. Nel 2014 fonda l’International Opera Choir di Roma con il quale ha inaugurato il 58°, 59°, 60° e 61° Festival di Spoleto nella Trilogia di Mozart, diretta da James Conlon e la regia di Giorgio Ferrara, eseguendo anche in prima assoluta Requiem eMinotauro di Silvia Colasanti. Da settembre 2017 a giugno 2018, è stata alla guida del Coro del Teatro Bellini di Catania, per La rondineDon GiovanniLa vedova allegraLa traviata e numerosi titoli sinfonico-corali. Ha collaborato con grandi direttori d’orchestra come Nello Santi, Daniel Oren, Zoltán Peskó, Peter Maag, Bruno Bartoletti, Gianluigi Gelmetti, Gary Bertini, Donato Renzetti, Jeffrey Tate, Bruno Campanella, Charles Dutoit, Pinchas Steinberg, Daniele Gatti, Riccardo Muti, Zubin Mehta. Da luglio 2018 ha assunto la Direzione del Coro del Teatro di San Carlo di Napoli.

mercoledì 15 maggio 2019 ore 18.00

Ein deutsches Requiem (Requiem tedesco)

Versione per soli, coro, due pianoforti e timpani na cura di Heinrich Poos

GEA GARATTI ANSINI / CORO DEL TEATRO DI SAN CARLO

Direttore | Gea Garatti Ansini

Soprano | Claudia Pavone
Basso -Baritono | Davide Giangregorio 

Pianisti |Roberto Moreschi, Vincenzo Caruso

Timpani | Barbara Bavecchi

 Coro del Teatro di San Carlo