Nel foyer del Teatro Bellini in via Conte di Ruvo, martedì 26 novembre, alle ore 18, nell’ambito di LaterzaAgorà, si terrà la presentazione de La signorina, ultimo libro di Aldo Di Mauro.

La prefazione de La signorina, Valtrend Editore, è a cura di Clotilde Punzo.

Al dibattito, moderato dal giornalista e saggista Giuseppe Giorgio, oltre all’autore interverranno la giornalista e autrice Maresa Galli e l’attrice Gabriella Cerino, che interpreterà, in alcuni brani scelti, la figura della protagonista de La signorina.

Il libro. La Signorina è una pianista d’altri tempi, con sentimenti carichi di pudore, ma nel contempo è una donna misteriosa tutta da scoprire.

La sua casa era un grande teatro proprio come la sua città, Napoli, da sempre teatro a cielo aperto, arena di naturale e genetica teatralità che si esprime nel guizzo vivace degli occhi della sua gente, nelle voci cantilenanti e urlate, nella facile e veloce ironia, nelle facce da presepe, nei cori popolari e nelle rime improvvisate, nella sua paradossale asincronicità.

La protagonista Ersilia Corelli vive in un mondo ovattato fatto di pudore, di rispetto, di musica, di sacralità e ha scelto di dedicarsi ad un tranquillo tran tran quotidiano scandito dalle lezioni di pianoforte che tiene al Conservatorio.

La sua memoria però verrà squarciata all’improvviso dalla lama di un segreto che sconvolgerà la sua tranquilla esistenza per trasportarla in un mondo sconosciuto e inaspettato.

Alla fine scoprirà che, per alleggerire la propria anima liberandola dall’angoscia, dai sensi di colpa, dai rimorsi, dagli incubi, dalla tristezza, c’è un’unica arma vincente: il perdono!

L’autore. Aldo di Mauro è nato a Napoli nel 1947. Da giovanissimo ha collaborato con alcune riviste ed i suoi articoli appaiono da subito provocatori – come L’ottimismo del LeopardiQuando il sentimento ha un prezzo – tesi a scuotere le coscienze perché la vita non venga subìta, ma vissuta.

Ha pubblicato il suo primo libro “Parole e Cose” – Edizioni del Delfino – nel 1970, ad appena 23 anni.

Iscritto nel 1982 alla S.I.A.E. come Autore e Compositore, scrive decine di canzoni. Poi è venuto il Teatro, per il quale ha scritto Monologhi, Commedie, Ballate, Macchiette. Da allora queste attività si sono affiancate, riuscendo a praticarle tutte con la stessa intensità e non consentendo mai ad una di annullare l’altra.

Aldo di Mauro ha interessi che spaziano dalla poesia alla letteratura, dalla filosofia alla psicologia, dal teatro alla musica. Uno che la vita, come dice Aldo Di Mauro, la vive dal didentro: questo è il motivo per cui le cose che scrive toccano l’anima, perché le sue storie ci appartengono. Sono storie scritte da chi i sentimenti umani li conosce, li analizza, li comprende.