Di: Maresa Galli

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Presentata la STAGIONE 2020/2021 del Teatro Diana di Napoli. Claudia Mirra, responsabile delle pubbliche relazioni e ufficio stampa del Teatro Diana, sottolinea la brusca e repentina chiusura della trascorsa Stagione teatrale, una Stagione di successo, “soprattutto inimmaginabile per tutti gli operatori dello spettacolo, una categoria così spesso dimenticata in questi lunghi mesi”, nominando tutti i lavoratori del settore. Il Diana si colloca tra i primi teatri in Italia per numero di spettatori. Sergio Meomartini presenta la nuova STAGIONE CONCERTISTICA che si snoda da giovedì 8 ottobre fino al 4 novembre (alle ore 19), a cura dell’associazione “Il Maggio della Musica”, in collaborazione con il Teatro Diana. In cartellone i maestri Michele Campanella,Monica Leone, Paolo Restani, Massimiliano Ferrati e i giovani talenti Carmen Sottile e Caterina Barontini. Una conferenza partecipata, animata anche dall’intervento, in diretta streaming, di Ferzan Ozpetek che presenta lo spettacolo, “Mine Vaganti, da lui scritto e diretto. Il lavoro è l’adattamento teatrale del suo film di successo. Lo spettacolo teatrale si avvale delle scene di Luigi Ferrigno, delle luci di Pasquale Mari, dei costumi di Alessandro Lai. Il lavoro si avvale di “un cast corale e di un impianto che lascia intatto lo spirito della pellicola”, spiega il regista che ha lavorato per sottrazione lasciando intatto lo spirito, il divertimento, “l’essenziale intrigante” della pellicola. Peppe Barra racconta il suo spettacolo “Non c’è niente da Ridere”, in programma il 6/7/8 novembre; in scena con lui Lalla Esposito e Lamberto Lambertini. Gigi e Ross parlano dello spettacolo “Andy e Norman”, di Neil Simon, regia di Alessandro Benvenuti, per il loro atteso ritorno al Teatro Diana. Il testo di Simon racconta la storia di amicizia fra due uomini. Altro intervento in diretta streaming, quello di Vinicio Marchioni che interpreta, con Giuseppe Zeno, e firma la regia della commedia “I Soliti ignoti”. L’adattamento teatrale è a cura di Antonio Grosso e Pier Paolo Piciarelli; tratto dalla sceneggiatura di Mario Monicelli, Suso Cecchi D’Amico, Age & Scarpelli, lo spettacolo è la prima versione teatrale del film cult di Monicelli; nel cast Augusto Fornari, Salvatore Caruso, Vito Facciolla, Antonio Grosso, Ivano Schiavi, Marilena Anniballi. Dolci le feste natalizie che portano allegria con “extra Felicità Tour”, il divertente monologo di Alessandro Siani. Se si parla di risate non può mancare la comicità superlativa di Vincenzo Salemme che ha allietato il pubblico a casa, in attesa di tornare dal vivo, con le sue commedie trasmesse da Rai2 nell’imperdibile “Salemme…il bello della diretta”. In video il vulcanico attore e regista racconta al pubblico del Teatro Diana il suo spettacolo “Napoletano?…E famme ‘na pizza”, lavoro tratto dal suo nuovo libro. Altro video intervento, quello di Maurizio Casagrande che racconta “Gomblotto”, un lavoro esilarante ancora da completare. Al tappeto, le mille teorie scientifiche (e non) che hanno caratterizzato il periodo della pandemia. Non può mancare la musica e il pubblico attende con entusiasmo “Oggi è un altro giorno – Sogno e son desto”, il concerto/spettacolo di Massimo Ranieri. Ad aprile 2021 torna in scena un lavoro di grande successo, omaggio al compianto Luciano de Crescenzo: “Così parlò Bellavista”, nell’ adattamento teatrale di Alessandro Siani e Geppy Gleijeses che ne è anche protagonista e regista; con lui in scena un cast strepitoso, capitanato da Marisa Laurito e Benedetto Casillo nel ruolo di Salvatore. Le musiche sono di Claudio Mattone, le scene di Roberto Crea. Sempre ad aprile, Vivila presenta “Musicanti”, una commedia con le più famose canzoni di Pino Daniele, scritta da Urbano Lione e Alessandra Della Guardia; direzione musiche di Fabio Massimo Colasanti. Serata evento lunedì 19 aprile con “The legend of Morricone”, con l’Ensemble Symphony Orchestra diretta dal maestro Giacomo Loprieno. Nella RIPRESA DI STAGIONE Diana Or.I.s. presenta Massimiliano Gallo in “Il silenzio grande”, spettacolo di Alessandro Gassmann, una commedia di Maurizio de Giovanni, con Stefania Rocca e Monica Nappo. Grande successo della trascorsa Stagione del Diana e campione di incassi al Quirino di Roma e al Carcano di Milano. ANTEPRIMA DI STAGIONE presenta, sabato 14 novembre, “Quotidiane ispirazioni”, della Compagnia del Teatro Nest, Francesco Di Leva e Adriano Pantaleo; lo spettacolo vede in scena Emanuele Ammendola, voce e contrabbasso; firma la regia Giuseppe Miale Di Mauro. Sabato 5 dicembre e domenica 6 dicembre un’anteprima dello spettacolo per le scuole, “@Romeo e @Giulietta”. Una storia d’amore a tempi del Coronavirus”, di Peppe Celentano, con Peppe Celentano e Gabriella Cerino. Celentano, da sempre attento ai temi più scottanti di attualità, lancia un messaggio ai giovani, rileggendo il mondo dei social in un momento di drammatica chiusura. Tornano “L’INCONTRI AL DIANA”, la presentazione di libri giunta alla sua settima edizione. Sabato 3 ottobre (ore 11.30) Gigi di Fiore presenta il suo “Pandemia 1836 – La guerra dei Borbone contro il colera”(Utet); relatori Paolo Ascierto, Enzo D’Errico, Maurizio de Giovanni. Sabato 10 ottobre Gabriella Giglio presenta il suo libro “La stagione dell’amore”; relatori Federica Flocco e Luca Trapanese; letture di Sergio Savastano. Sabato 28 novembre Annella Prisco presenta il suo “Specchio a tre ante” (Guida editore); relatori Nino Daniele, Mauro Giancaspro, Franco Roberti, Michele Rossena; letture a cura di Annamaria Ackermann e Mariarosaria Riccio; modera Lorenza Licenziati.