Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Pinchas Steinberg e Nikolay Lugansky

protagonisti del concerto di venerdì 26 gennaio al Teatro di San Carlo

Pinchas Steinberg dirigerà l’Orchestra del Teatro di San Carlo e il pianista russo Nikolay Lugansky, per la prima volta al Lirico di Napoli, il prossimo venerdì 26 gennaio alle ore 19 per il secondo appuntamento della Stagione di Concerti 2023/2024.

In programma il Concerto per pianoforte e orchestra n. 3 in re minore, op. 30 di Sergej Rachmaninov e la Sinfonia n. 5 in re minore, op. 47 di Dmítrij Šostakóvič.  

Pinchas Steinberg torna al San Carlo dopo aver diretto nella scorsa Stagione La damnation de Faust di Berlioz. Nel corso della sua carriera si è distinto come ospite regolare dei più prestigiosi teatri d’opera e sale da concerto in Europa e negli Stati Uniti, collaborando con orchestre come Berliner Philharmoniker, London Symphony Orchestra, Israel Philharmonic, Leipzig Gewandhaus Orchestra, Orchestre National de France, la Czech Philharmonic, l’orchestra di Santa Cecilia, la London Philharmonic, la Munich Philharmonic, Royal Stockholm Philharmonic, Boston Symphony Orchestra, Orchestre de Paris, NHK Tokyo, Cleveland Orchestra, Budapest Festival Orchestra e molte altre. 

Descritto dalla rivista Gramophone come “l’esecutore più innovativo e fulmineo”, Nikolay Lugansky è un pianista di straordinaria versatilità ed è internazionalmente riconosciuto per le sue interpretazioni di Rachmaninov, Prokof’ev, Chopin e Debussy. Tra i riconoscimenti ricevuti si ricordano il Diapason d’Or (Sonate per pianoforte di Rachmaninov) e il Gramophone Editor’s Choice (Concerti di Grieg e Prokof’ev con Kent Nagano e la Deutsches Symphonie-Orchester Berlin).
Nel 2023, per il 150° anniversario della nascita di Rachmaninov ha eseguito tutte le principali opere solistiche del compositore russo in un ciclo di tre concerti al Théâtre des Champs-Élysées di Parigi e alla Wigmore Hall di Londra. Si è esibito inoltre alla Konzerthaus di Vienna e Berlino, al Bozar di Bruxelles, al Rudolfinum di Praga e al Concertgebouw di Amsterdam.

Ad aprire il programma della serata ilConcerto n. 3 in re minore per pianoforte e orchestra, op. 30di Sergej Rachmaninov, tra lepagine più note del repertorio per pianoforte e orchestra. Conosciuto dal grande pubblico anche come “Rach 3” soprattutto dopo il successo del film Shine del 1996, il Concerto è caratterizzato da una grande difficoltà di esecuzione e da una complessità di scrittura che richiede al solista una notevole capacità virtuosistica. Fu eseguito per la prima volta, con solista il compositore stesso, dalla New York Symphony Orchestra diretta da Walter Damrosch, il 28 novembre 1909 e fu accolto positivamente da pubblico e critica.

Il secondo brano in locandina è laSinfonia n. 5 in re minore, op. 47 di Dmítrij Šostakóvič.  Composta nel 1937, ha come tema principale lo sviluppo della personalità umana, a partire dagli impulsi vitali, passando per le esperienze dolorose fino al superamento delle difficoltà dell’esistenza. Criticatissimo dal regime a causa dell’opera  Una Lady Macbeth del distretto di Mcensk, lʼautore accompagnò la presentazione della sua nuova sinfonia con uno scritto giustificativo: «Nella mia Quinta mi sono sforzato di far sì che il pubblico sovietico avverta come nella mia musica io stia andando verso lʼintelligibilità e la semplicità».

Teatro di San Carlo
venerdì 26 gennaio 2024, ore 19:00

PINCHAS STEINBERG

Direttore | Pinchas Steinberg

Pianista | Nikolay Lugansky 

♭ debutto al Teatro di San Carlo

Programma

Sergej Rachmaninov, Concerto n. 3 in re minore per pianoforte e orchestra, op. 30

Dmítrij Šostakóvič Sinfonia n. 5 in re minore, op. 47

Orchestra del Teatro di San Carlo