Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Marco Armiliato, Lucas Debargue e Matilda Lloyd

protagonisti del concerto di sabato 16 marzo al Teatro di San Carlo

Sabato 16 marzo 2024 torna al Teatro di San Carlo Marco Armiliato per dirigere l’Orchestra di casa e i solisti Lucas Debargue al pianoforte e Matilda Lloyd alla tromba.

In programma Egmont, Ouverture in fa minore, op. 84 di Ludwig van Beethoven, a seguire il Concerto n. 1 in do minore per pianoforte, tromba e archi, op. 35 di Dmítrij Šostakóvič e in chiusura la Sinfonia n. 4 in la maggiore “Italiana”, op. 90 di Felix Mendelssohn-Bartholdy.

Marco Armiliato tra i più richiesti direttori d’orchestra, ospite dei più prestigiosi teatri d’opera del mondo, salirà sul podio del Lirico di Napoli a un anno di distanza dai suoi ultimi impegni al San Carlo. La sua straordinaria carriera lo ha portato a dirigere in teatri come il Metropolitan di New York, la Wiener Staatsoper, la Bayerische Staatsoper, la Deutsche Oper di Berlino, il Covent Garden di Londra, l’Opéra National de Paris. Nel 2022 è stato nominato direttore musicale del Festival dell’Arena di Verona.

Debutta al San Carlo Lucas Debargue pianista che si esibisce regolarmente con le principali orchestre nelle sedi più prestigiose del mondo, tra cui la Philarmonie di Berlino, Concertgebouw di Amsterdam, Konzerthaus di Vienna, Théâtre des Champs Elysées e Philharmonie de Paris, Wigmore Hall e Royal Festival Hall di Londra, Alte Oper Frankfurt, Philharmonie di Colonia, Suntory Hall di Tokyo, le sale da concerto di Pechino, Shanghai, Taipei, Seoul, così come nella leggendaria Sala Grande del Conservatorio Čajkovskij di Mosca, al Teatro Mariinskij di San Pietroburgo e alla Carnegie Hall di New York.

Altro debutto al Massimo napoletano è quello di Matilda Lloyd, musicista cheaffascina il pubblico con la sua abilità artistica e musicalità. Nel 2014 ha vinto la finale per ottoni del Concorso BBC “Young Musician of the Year” ed ha debuttato da solista ai BBC Proms due anni dopo con Alpesh Chauhan e la BBC Philharmonic Orchestra. È vincitrice di numerosi premi, tra cui il primo premio al Concorso internazionale di Tromba Eric Aubier di Rouen, in Francia, nel 2017. Casta Diva, il suo album di debutto per Chandos Records, è stato nominato ‘disco del mese’ dal BBC Music Magazine nel giugno 2023, con una recensione a cinque stelle. Nominata dal Barbican Centre di Londra e dal Konserthuset di Stoccolma, Matilda Lloyd sarà Rising Star della European Concert Hall Organization (ECHO) per la stagione 2024/25, avendo così l’opportunità di esibirsi su alcuni dei palcoscenici più prestigiosi d’Europa.

Il programma della serata si apre con Egmont, Ouverture in fa minore, op. 84 di Ludwig van Beethoven, ouverture per le musiche di scena per l’omonima opera teatrale di Goethe. Nella musica per Egmont Beethoven esprime le proprie preoccupazioni politiche attraverso l’esaltazione del sacrificio eroico di un uomo condannato a morte per aver preso coraggiosamente posizione contro l’oppressione.

A seguire il Concerto n. 1 in do minore per pianoforte, tromba e archi, op. 35 di Dmítrij Šostakóvič. Composto a Leningrado nella primavera del 1933, il Concerto viene eseguito per la prima volta il 15 ottobre dello stesso anno; sul podio Fritz Stiedry, al pianoforte siede lo stesso compositore, e alla tromba Alexander Schmidt, prima tromba della Filarmonica. Articolato in quattro movimenti il concerto contiene numerose citazioni sia di lavori dello stesso compositore che di Haydn e Beethoven.

Ultimo brano in locandina laSinfonia n. 4 in la maggiore “Italiana”, op. 90 di Felix Mendelssohn-Bartholdy nata durante il soggiorno del compositore in Italia e portata a compimento nel 1833. “È il lavoro più gaio che abbia mai composto” scrisse lo stesso Mendelssohn. E in realtà le immagini in lui impresse dai luminosi paesaggi italiani, trovano in queste pagine una felicissima e gioiosa scrittura musicale.

Teatro di San Carlo
sabato 16 marzo 2024, ore 19:00

Marco Armiliato

Direttore | Marco Armiliato

Pianoforte | Lucas Debargue

Tromba | Matilda Lloyd♭

♭ debutto al Teatro di San Carlo

Programma

Ludwig van Beethoven, ‘Egmont’, Ouverture in fa minore, op.84

Dmítrij Šostakóvič Concerto n.1 in do minore per pianoforte, con accompagnamento di tromba e orchestra d’archi, op. 35


Felix Mendelssohn – Bartholdy
Sinfonia n. 4 in la maggiore, op. 90 “Italiana”

Orchestra del Teatro di San Carlo