“Nel blu di dipinto di blu”. Questo il nome del convegno nazionale sulle arti terapie, promosso dall’Associazione ANTHEA, che si terrà a Napoli il 20, 21 e 22 febbraio 2015.
Tre giornate intense sulla teatro terapia e le arti-terapie: musica, danza, teatro, arti plastico-grafiche e tutte le forme espressive. Le arti danno la possibilità di uscire dal proprio disagio personale, esistenziale e sociale e la possibilità di ampliare il proprio potenziale espressivo e comunicativo, se il modo di affrontarle aiuta il partecipante a ritrovare la fiducia nei propri gesti, a dar voce alla propria esperienza, a ritrovare la voglia di incontrarsi con gli altri per costruire insieme. Questo il filo conduttore delle tre giornate di lavoro che coinvolgeranno i partecipanti a tutto tondo: ci si immergerà nei racconti delle pratiche, si affronteranno esperienze di laboratorio, si assisterà a spettacoli nati dai lavori delle giornate.

Chagall che ispira Modugno e il blu di Marcocavallo da cui Basaglia parte per rompere il disagio della malattia mentale, chiusa nei lager psichiatrici, mostrano la trasversalità di libertà arte ed espressione che sono alla base di ogni possibile felicità. Ai tre giorni di lavoro parteciperanno, insieme con i docenti della scuola di TeatroArteTerapia ANTHEA, nata a Napoli nel 2013, artisti e operatori italiani che hanno fatto la scelta di mettere insieme le forme dell’espressione e i modi per facilitarla.

Programma
http://www.teatroterapianapoli.it/2011-05-02-12-33-35/87-nel-blu-dipinto-di-blu.html

Info
info@teatroterapianapoli.it // 3404627742 // 3397408003