Nuova Orchestra Scarlatti

Chiesa dei SS. Marcellino e Festo – Napoli

(Largo San Marcellino, 10)

mercoledì  17 aprile 2019 – ore 19.00

A. Vivaldi   Sinfonia per archi e b. c. in si minore ‘Al Santo Sepolcro’

G. F. Händel  Overture dal Messiah

G. B. Pergolesi  Stabat Mater  per soprano, contralto, archi e b. c.

soprano Romina Casucci    contralto Maria Gabriella Cianci

ENSEMBLE LIRICO ITALIANO

Ore 18.15 Visita guidata alla Chiesa e al Chiostro del Complesso dei SS. Marcellino e Festo

riservata al pubblico del concerto,

a cura delle storiche dell’arte di Culturafelix

La Nuova Orchestra Scarlatti ospita

l’Ensemble Lirico Italiano con lo Stabat di Pergolesi

Mercoledì 17 Aprile 2019 ore 19.00 – Chiesa dei SS. Marcellino e Festo (Largo S. Marcellino 10, Napoli)

La Nuova Orchestra Scarlatti ospita, nell’ambito delle sue attività, un concerto dell’Ensemble Lirico Italiano incentrato sullo Stabat Mater, immensocapolavoro scaturito dal genio di Pergolesi, secondo tradizione, quasi in punto di morte: una grande meditazione musicale sul dolore della Madonna ai piedi della Croce che concentra in sé tutti i colori più appassionati e intensi dell’ispirazione pergolesiana, l’aulico e il sentimentale, il teatrale e il sacro.


Faranno da introduzione allo Stabat l’intenso clima di attesa della Sinfonia al Santo Sepolcro di Vivaldi e la solenne Overture dal Messiah di Händel.

Accanto agli archi dell’Ensemble Lirico Italiano, saranno protagoniste vocali nello Stabat il soprano Romina Casucci e il contraltoMaria Gabriella Cianci; al cembalo Marianna Meroni.

L’appuntamento sarà preceduto alle ore 18.15 da una visita guidata alla Chiesa e al Chiostro del Complesso dei SS. Marcellino e Festo riservata al pubblico del concerto e curata dalle storiche dell’arte di Culturafelix.

Biglietto: € 10,00

INFO biglietti e abbonamenti: 081.2535984 – info@nuovaorchestrascarlatti.it 

www.nuovaorchestrascarlatti.it

Acquisto biglietti: in prevendita da lunedì presso i punti vendita  ticketOnLine e su www.azzurroservice.net, e al botteghino di San Marcellino da un’ora prima del concerto.