Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Domenica 5 novembre ore 20.00, presso la Chiesa SS. Marcellino e Festo (Napoli, Largo San Marcellino 10), il concerto “Baroque & Songs ‘900” darà il via alla rassegna della Nuova Orchestra Scarlatti, sostenuta dal MIC, intitolata “Musiche al crocevia – Anniversari della musica italiana del XX secolo: Petrassi, Maderna, Berio”, centrata prevalentemente su questi tre protagonisti del 900′ italiano, dei quali quest’anno ricorrono gli anniversari: per Bruno Maderna i 50 anni dalla scomparsa, per Goffredo Petrassi e Luciano Berio 20 anni. Grandi personalità che hanno interpretato la sfida dell’arte d’avanguardia come entusiastica proiezione nel futuro, senza mai ripudiare il grande passato, anzi ricreandolo con felice libertà. 

Sette appuntamenti, dal 5 al 26 novembre, per scoprire che la musica contemporanea non è necessariamente astratta e ‘difficile’, e per esplorare un universo multiforme in cui i suoni si liberano in mille direzioni, per la gioia inebriante di suonare e ascoltare. A guidare il pubblico in questo percorso ci saranno prestigiosi interpreti come Diego e Maurizio Dini Ciacci, Jana Mrazova, Bruno Canino, Roberto Fabbriciani e altri ancora. 

“Baroque & Songs ‘900”, primo appuntamento della rassegna, avrà tra i suoi momenti clou la Sequenza III per voce sola e la Sequenza VII per oboe solo di Luciano Berio: strutture di vertiginosa invenzione, ma anche accattivanti ‘atti unici’ in cui il solista virtuoso rappresenta se stesso sulla scena. Ancora di Berio ascolteremo un capolavoro del secondo ‘900, i celebri Folk Songs, ricreazioni smaglianti di canti folclorici – dalla Sicilia all’Azerbaijan, dagli Stati Uniti all’Armenia – dove il compositore aggiunge bellezza d’arte alla bellezza nativa dell’invenzione popolare. Di Bruno Maderna, grande amico di Berio, ascolteremo, fra l’altro, Music of Gaity, trascrizione per piccola orchestra di gipsies, gagliarde e songs di grandi musicisti inglesi di epoca elisabettiana, da William Byrd a Giles Farnaby. La coloratissima orchestrazione di Maderna esalta tutta la freschezza di queste pagine deliziose: un atto d’amore per un passato solo apparentemente lontano, nella convinzione che – parole dello stesso Maderna – la musica è tutta contemporanea da Monteverdi a oggi.   

Protagonisti della serata accanto alla Nuova Orchestra Scarlatti saranno: il mezzosoprano praghese Jana Mrazova, che si è esibita come solista nei più importanti teatri del mondo, ricercata dai più importanti compositori della musica contemporanea; e l’oboista e direttore Diego Dini Ciacci, considerato uno dei migliori oboisti internazionali, che sarà solista nella Sequenza VII, e direttore nei Folksongs di Berio e in Music of Gaity di Maderna; in quest’ultimo brano saranno solisti Claire Colombo all’oboe (un talento emergente, allieva di Dini Ciacci) e Giacomo Mirra al violino. 

Prossimi appuntamenti della rassegna, a San Marcellino: venerdì 10 “Dialoghi & invenzioni”, sabato 11 “Sequenze & Rêves”, venerdì 17 “Corno inglese”, sabato 18 “Berio/Maderna – Büchner Boulez”, martedì 21 “Promenade Performance”.

Alla Sala Scarlatti del Conservatorio San Pietro a Majella: domenica 26 “Brahms/Berio Opus 120 No. 1 – Schubert/Berio Rendering”

Biglietti nelle prevendite abituali, online al seguente link:

https://www.azzurroservice.net/stagioni-teatrali/nuova-orchestra-scarlatti/

e al botteghino da un’ora prima del concerto.

nuovaorchestrascarlatti.it – info@nuovaorchestrascarlatti.it